Politica

Lo scivolone de Il Giornale che scrive "Ignazio Benito Mussolini" invece di La Russa

Asia Buconi|

ignazio benito mussolini

“Ci dicevano di non fare questa manifestazione ma noi non vogliamo diventare la nuova Ungheria o la nuova Polonia”, questa la rivendicazione lanciata ieri dal portavoce dei Sentinelli di Milano Luca Paladini dal palco della manifestazione antifascista “Resistiamo”, primo vero atto di dissenso nei confronti del nuovo Governo Meloni. In piazza Fontana hanno sventolato le bandiere della pace con gli slogan ‘laici e antifascisti’, ‘la 194 non si tocca’ e ‘viva la libertà’.

E oggi Il Giornale, il quotidiano fondato da Indro Montanelli e noto non certo per le sue posizioni progressiste, non ha risparmiato critiche pungenti agli organizzatori della manifestazione e a chi vi ha partecipato. Ma, nel riportare le parole di Paladini dal palco, il giornalista si è lasciato andare a uno scivolone che sa più di lapsus, scrivendo “Ignazio Benito Mussolini” al posto del nome del presidente del Senato La Russa.

Nello specifico, le parole di Luca Paladini condite di strafalcione riportate su Il Giornale sono state: “Ci dicevano che era troppo presto per organizzare il presidio, ma l’elezione dei presidenti di Senato e Camera, Ignazio Benito Mussolini che si vanta di avere cimeli fascisti in casa…”, per l’appunto. D’altronde, l’errore è più che comprensibile visto che “Benito” è davvero il secondo nome del nuovo numero uno di Palazzo Madama (il che è già abbastanza significativo).

Lo strafalcione de Il Giornale che scrive “Ignazio Benito Mussolini” al posto del nome del presidente del Senato, i Sentinelli di Milano: “È nostalgia canaglia?”

Immediato il commento dei Sentinelli di Milano, che sulla propria pagina Facebook hanno riportato lo strafalcione del giornalista de Il Giornale commentando: “Meraviglioso Il Giornale di oggi. Attacca la nostra manifestazione di ieri e gli scappa di scrivere ‘Ignazio Benito Mussolini’. Siccome il nostro portavoce questa cosa non l’ha mai detta dal palco, è semplicemente ‘nostalgia canaglia’?”.