Fatti

Il centrodestra in Lombardia voleva tagliare i fondi ai disabili, ma…

lega lombardia fondi disabili

Ieri a Milano l’aula del Pirellone ha approvato con 36 sì contro 32 no la mozione presentata dal Pd, che chiedeva alla giunta regionale della Lombardia di «rivedere» la delibera approvata lo scorso 23 dicembre, che aveva ridotto da 600 a 400 euro il contributo a favore dei disabili e introdotto la soglia di 50mila euro Isee per poterne usufruire.

Il centrodestra in Lombardia voleva tagliare i fondi ai disabili, ma…

La storia risale appunto allo scorso dicembre, quando l’assessore regionale alle Politiche sociali Stefano Bolognini della Lega aveva motivato la scelta con il taglio delle risorse del governo, che, invece, secondo il Partito Democratico sono state aumentate. Le stime prevedono che quest’anno le persone con disabilità gravissime saliranno a 9.200. La maggioranza aveva proposto di reintrodurre il contributo di 600 euro, ma mantenendo il limite di reddito. A rappresentare pubblicamente il disagio del centrodestra ci ha pensato ieri Viviana Beccalossi del gruppo misto, che nel suo intervento ha parlato di «leggerezza» della giunta. Un malessere che evidentemente ha contribuito ad affossare il taglio previsto dalla delibera approvata dalla giunta nell’ultima seduta prima della pausa per le festività natalizie. Alla Lega, non è bastato nemmeno presentare un emendamento con Emanuele Monti per riportare il contributo a 600 euro. A chiedere il voto segreto è stato il Movimento Cinque stelle

lombardia disabili

Ora è stata approvata la mozione che impegna la giunta. E nel centrodestra è caccia ai “traditori”.

Foto da: L’arcipelago delle Sardine su Facebook

Leggi anche: L’agricoltore con le bandiere naziste e le armi in casa