Attualità

Il bar di Casalecchio che non fa entrare i fans di Salvini

Salvini arriva davanti al locale ma non si ferma, limitandosi alla consueta serie di selfie e strette di mano in mezzo alla gente, sul marciapiede. “Abbiamo parlato col suo staff – spiega il gestore- e gli abbiamo chiesto di non fermarsi per motivi di ordine pubblico”

bar casalecchio salvini

“In campagna elettorale non facciamo cassa di risonanza per nessuno”. Lo scandisce e lo ripete più volte Gabriele Gandini, amministratore del bar La dolce Lucia a Casalecchio, comune alle porte di Bologna, dove questa mattina era atteso il leader della Lega, Matteo Salvini. “L’ho saputo solo ieri sera- spiega Gandini, abbastanza contrariato- non si fa così. Mi sono preoccupato subito, noi non facciamo cassa di risonanza per nessuno in campagna elettorale. Lo dico da tre anni, l’ho detto anche al sindaco. Se vuole viene, prende un caffè e poi se ne va”.

Il bar di Casalecchio che non fa entrare i fans di Salvini

In sostanza, Gandini non vuole che il suo locale sia usato per un comizio. “Sul marciapiede fuori può fare quello che vuole – dice – anche Beppe Grillo una volta è venuto, ha preso un caffè e se n’è andato”. Poi spiega di essere preoccupato anche per il seguito di Salvini. “Io devo mantenere la sicurezza e l’ordine pubblico- sbotta- non posso far entrare tutte queste persone in una volta”. Fuori dal locale ad aspettare Salvini c’è almeno una cinquantina di persone. “Possono andare ad aiutare altri a bar a prendere un caffè – dice Gandini- non ho pregiudizi verso la concorrenza”. Alla fine il titolare del bar ottiene la sua ‘vittoria”. Salvini arriva davanti al locale ma non si ferma, limitandosi alla consueta serie di selfie e strette di mano in mezzo alla gente, sul marciapiede. “Abbiamo parlato col suo staff- spiega ancora Gandini- e gli abbiamo chiesto di non fermarsi per motivi di ordine pubblico”.

bar casalecchio salvini

A Modena, nei giorni scorsi, c’era stata una vigilia turbolenta per Salvini per un altro evento in un locale: era stato annunciato un aperitivo nel pub Mr Brown di via Gallucci, senza prendere accordi col gestore, che aveva minacciato di tenere chiuso il locale. Salvini aveva poi tenuto un comizio a poca distanza e alla fine era andato a bersi una birra nello stesso pub.

Leggi anche: Il centrodestra in Lombardia voleva tagliare i fondi ai disabili, ma…