Opinioni

I dodici animalisti condannati per l'assalto a Green Hill

Dodici condanne e un’assoluzione per l’assalto a Green Hill. I responsabili dell’irruzione del 28 aprile 2012 nello stabilimento-allevamento di Green Hill sono stati condannati a pene che vanno dagli otto ai dieci mesi; l’azienda sarà risarcita con 5700 euro per le sole spese legali. Il processo nei confronti dell’azienda si era concluso con tre condanne e un’assoluzione nei confronti dei vertici dell’allevamento di cani bear chiuso a Montichiari nel bresciano nel 2012. Il pm Ambrogio Cassiani ha iscritto nel frattempo nel registro degli indagati un veterinario dell’Asl di Lonato (Brescia). Laura Sangiorgio è la persona assolta.
green hill
La difesa degli attivisti ha contestato che potessero essere ritenuti colpevoli coloro che hanno liberato animali allevati in una struttura in cui e’ stato successivamente accertato, dallo stesso Tribunale, il maltrattamento e la morte, sottolineando la titolarita’ in capo all’animale di posizioni giuridiche tutelate dal diritto e l’impossibilita’ di considerare la vita di un animale al pari di un bene mobile oggetto di furto ed invocando, comunque, la legittima difesa dei ragazzi nell’interesse degli animali.