Economia

I consumi in Italia

consumi italia 1

Come vanno i consumi in Italia? Un rapporto Nielsen sui fatturati della grande distribuzione raccontato oggi da Repubblica ci spiega che dopo anni di flessione le famiglie del Nord e del Centro stanno tornando lentamente a spendere, mentre al Sud la caduta non arretra. In Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Liguria e basse Marche è arrivata, dove più, dove meno, una leggera ripresa. In Toscana, Lazio, Umbria, Abruzzo e Calabria il calo delle vendite rimane, ma si va attenuando. In Campania, Basilicata, Puglia e Sicilia il quadro resta negativo. Se i segnali di risveglio dell’economia avevano fatto sperare in un futuro di dispense piene e supermercati affollati, in realtà nei primi mesi dell’anno in tante province non è stata registrata nessuna crescita, racconta Repubblica:.

Da cosa lo vediamo? La mortadella è bolognese, ma i consumi più alti sono al Sud perché è il salume più economico. O il latte: il fresco, più caro, va meglio al Nord. Quello a lunga conservazione, meno costoso, al Sud. E il divario non si ferma: sono sette anni che si va allargando». Ma quali sono i prodotti che a livello nazionale affossano o, viceversa, fanno da traino alla ripresa? Restano sugli scaffali i prodotti legati alla prima colazione: biscotti (-3,7 per cento), latte fresco (-7 per cento) e a lunga conservazione (-7,4 per cento), zucchero (-6,2 per cento), confetture di frutta (-3,2 per cento), merendine (-4 per cento). E poi preparati da brodo (-5,6 per cento), pelati e pomodorini (-13,5 per cento). Vanno forte la birra (+4,3 per cento), l’acqua non gassata (+5,9 per cento), lo yogurt magro (+9,9 per cento), la frutta secca senza guscio (+16 per cento), il salmone affumicato (+12,8 per cento), gli affettati nelle vaschette preconfezionate (+9,6 per cento). E poi gli snack salati come pizzette, focacce e tramezzini, che registrano un aumento del 36 per cento, con un picco che supera il 100 per cento al Sud.

consumi italia
L’indagine della Nielsen sui consumi in Italia (Repubblica, 29 aprile 2016)