Attualità

I camorristi che si baciano su Facebook

A corredo di un articolo sui camorristi di quarta generazione firmato da Grazia Longo, la Stampa di oggi pubblica una fotografia di due persone che si baciano e racconta che lo scatto serve a sigillare il patto di tenere la bocca chiusa:

Le chiamano «stese»,a evocare l’estensione della prevaricazione a pistolettate. Completamente diverso è anche lo stile di vita della new generation camorrista. La nota foto Anni Ottanta dei fratelli Giuliano nella vasca a forma di conchiglia accanto a Maradona è ora sostituta da quella postate su Facebook di due giovani camorristi con folta barba stile miliziani Isis mentre si baciano sulla bocca, a sigillare il patto di «tenere sempre la bocca chiusa». Le giovani leve del male usano i social media come veicolo di messaggi mafiosi e dichiarazioni di intenti, «Se capiterà la galera, la faremo a testa alta». Tatuati all’inverosimile scelgono slogan che inneggiano alla «Camorra per la vita» o ricordano compagni caduti in agguati con bande rivali.

camorristi baciano facebook
I camorristi che si baciano su Facebook (La Stampa, 7 settembre 2015)