Opinioni

Il grillino che fa sparire l'incasso della festa a 5 Stelle

Bergamonews racconta oggi una storia molto divertente sulla scorsa edizione di Bergamo Sotto le 5 Stelle, festa estiva del MoVimento di Beppe Grillo. Uno degli organizzatori, di cui il sito non fa il nome, ha sottratto una fetta dell’incasso della manifestazione dell’anno scorso, pari a 5mila euro.

La scoperta della ruberia è stata fatta dagli altri organizzatori che, assieme ai vertici del Movimento, qualche mese dopo la manifestazione hanno iniziato a stilare i conti per saldare le spese: a bilancio tutto perfettamente riuscito, mentre a livello di liquidi ecco risultare l’evidentissimo ammanco. Messo con le spalle al muro, il grillino traditore ha ammesso le proprie colpe, scusandosi e promettendo di riconsegnare nel giro di qualche settimana il malloppo.
Promessa mantenuta, come confermano i vertici del Movimento: i 5mila euro sono puntualmente tornati dove dovevano stare, sul conto corrente aperto appositamente per gestire le risorse dell’evento di Ghisalba. L’autore della ruberia, ai tempi della festa del 2016, viveva un momento di difficoltà e aveva un gran bisogno di quattrini, ma dopo la confessione ha voluto riconsegnare il maltolto fino all’ultimo centesimo nonostante i militanti si fossero offerti di fare una colletta per tappare il buco causato dall’ammanco.

m5s bergamo
Il “malfattore” ha così pagato il suo debito con gli “ex” amici di partito che, per l’appunto, non l’hanno perdonato: la mossa è infatti costata al militante l’iscrizione al Movimento 5 Stelle e, ovviamente, il posto nella macchina organizzativa di “Bergamo sotto le 5 Stelle 2017”.