Opinioni

Grasse: la sparatoria nel liceo in Francia

Una sparatoria è avvenuta intorno a mezzogiorno in un liceo di Grasse, nel sud della Francia. Secondo le prime notizie, ci sono diversi feriti. Secondo Afp qualcuno è entrato nell’istituto. Il ministero degli interni ha diffuso l’allerta attentati invitando la popolazione a rimanere in casa:
 
grasse sparatoria liceo francia 1
La scuola dove la polizia sta facendo irruzione si chiama Tocqueville:
 


A fare fuoco all’interno della scuola “Tocqueville” di Grasse, nelle Alpi Marittime, sarebbe stato un uomo in possesso “di diverse armi”, secondo la polizia. L’aggressore ha aperto il fuoco contro il preside, poi sono rimasti feriti diversi ragazzi. Sul posto sono arrivati gli uomini del RAID, i reparti speciali dell’antiterrorismo.


Il bilancio accertato al momento è di quattro studenti feriti in modo non grave. Secondo la Reuters che cita fonti di polizia un uomo sarebbe stato catturato ma la polizia francese “scarta l’ipotesi di un secondo uomo in fuga”: è quanto riferisce BFM-TV. Le stesse fonti non chiariscono se sia da escludere il movente terroristico.  La sparatoria nel liceo di Grasse è una questione tra due studenti e non è legata ad atti di terrorismo. Lo riferiscono fonti del Comune citate da Sky News. Lo studente arrestato ha 17 anni e aveva con se due pistole e due granate. Ci sarebbe un fuggiasco. Uno dei due feriti è il preside. “Nessuno è in pericolo di vita”, aggiungono.
Il 17enne atrrestato per la sparatoria in un liceo di Grasse, nel sud della Francia, è una persona “instabile” e “affascinata dalle armi”, ha affermato il ministro francese per l’Educazione Najat Vallaud-Belkacem, ringraziando il preside dell0istituto per l'”eroico” intervento a protezione degli studenti.  Il preside è stato raggiunto da un colpo d’arma da fuoco a un braccio. Vallaud-Belkacem ha assicurato che tutti i feriti stanno bene e ha ringraziato le forze dell’ordine per l’intervento tempestivo che ha consentito di arrestare il giovane molto rapidamente. Il 17enne, secondo il sindaco di Grasse, Jerome Viaud, proviene da una famiglia conosciuta in città: secondo alcuni media è il figlio di un consigliere comunale. Sul suo profilo Facebook risulta evidente la sua passione per le stragi, come quella di Columbine, 13 morti nel 1999. Gli investigatori stanno ancora cercando di stabilire l’eventuale presenza di complici e le motivazioni del gesto. Secondo testimoni, il giovane ha sparato quattro volte con un fucile.