La macchina del funky

«Gli Stati cedano sovranità, ha ragione Draghi»

pier carlo padoan

Pier Carlo Padoan è d’accordo con Mario Draghi sulla cessione di sovranità all’Europa. E lo dice chiaro e tondo nell’intervista che ha rilasciato oggi al Corriere della Sera

Ha ragione quindi Mario Draghi secondo il quale serve una cessione di sovranità da parte degli Stati membri e una maggiore Unione politica?
«Condivido pienamente il pensiero del presidente della Bce che sin da questa estate a Jackson Hole ha detto che servono tutti gli strumenti di bilancio, strutturali, monetari e finanziari peruscire da questa fase difficile».
Ma allora perché non fare come la Francia che non rispetta il tetto del deficit al 3%, favorendo gli investimenti?
«Sfondare il 3% sarebbe un errore gravissimo,implicherebbe una inversione di 180 gradi della politica del governo, una totale perdita di credibilità. Avere un bilancio solido, invece, permette di reagire a situazioni difficili e di essere più flessibili nell’uso delle risorse. Un sentiero credibile di aggiustamento dei conti garantisce la fiducia dei mercati finanziari che per un Paese con un alto debito come il nostro è fondamentale, pena l’innalzamento della spesa per interessi».

Padoan
La lezione di Padoan sul 3% (Vignetta di Bobo Artefatti)

Padoan conferma poi l’addio di Lorenzo Codogno al ministero, smentendo però la diaspora annunciata nei giorni scorsi sui giornali.

Leggi sull’argomento: La seconda lezione di Padoan all’Europa