Opinioni

E gli avvocati fanno rimuovere un post a Matteo Salvini

Una diffida formale firmata da 500 avvocati ha costretto Matteo Salvini a rimuovere dalla sua pagina facebook un post che offendeva un avvocato per motivi razziali. Parte della storia è raccontata qui: un cittadino pakistano ha messo una bandiera dell’ISIS sul suo profilo Facebook, e per questo gli è arrivato un provvedimento di espulsione. Il cittadino pakistano si è rivolto all’avvocato Nicola Canestrini di Trento per impugnare il provvedimento, e Salvini l’ha messo alla gogna sulla sua pagina Facebook:

Foto da: Il blog di Daniele Minotti
Foto da: Il blog di Daniele Minotti

Nel post si potevano leggere commenti come questo:
matteo salvini nicola canestrini 2
Foto da: Il blog di Daniele Minotti

 
A quel punto parte una gara di solidarietà tra colleghi per difendere dalle offese l’avvocato Canestrini. E alla fine vincono, come annuncia lo stesso studio Canestrini: «La forza del diritto e della solidarietà sconfigge i violenti: Matteo Salvini costretto a rimuovere post e commenti contro la libertà ed il diritto di difesa dopo la diffida formale firmata da oltre 500 avvocati da tutta Italia e dopo le manifestazioni di solidarietà di moltissime associazioni forensi, e non solo. Keep your hands off the Lawyers!».

 
 

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano