Economia

Gli aumenti degli stipendi per gli statali

stipendi aumenti statali

Il Messaggero scrive oggi che la trattativa per il rinnovo del contratto dei lavoratori statali sta per ripartire dopo sette anni di blocco. L’Aran, l’agenzia che rappresenta nei negoziati la pubblica amministrazione, sta per ricevere le direttive della ministra della Funzione Pubblica Marianna Madia con le quali si siederà al tavolo con i sindacati. Con una decisione già presa: l’aumento della parte tabellare dello stipendio non sarà appannaggio dei tre milioni di dipendenti pubblici. Gli aumenti invece arriveranno solo per i redditi più bassi: «Non è ancora chiaro,perché non sarebbe ancora stato deciso, se nella direttiva all’Aran sarà indicata direttamente una soglia di reddito al di sotto della quale concedere l’aumento, oppure se questo aspetto sarà lasciato alla contrattazione con i sindacati. La decisione di non effettuare aumenti a pioggia, sarebbe stata presa anche in considerazione della difficoltà ad aumentare lo stanziamento destinato dal governo al rinnovo dei contratti. Sul piatto ci sono 300 milioni, una cifra che i sindacati hanno sempre ritenuto insufficiente. Distribuendola sui circa 3 milioni di dipendenti pubblici, infatti, si sarebbe ottenuto un aumento di una decina di euro al mese. Proprio per evitare questo micro-aumento, si sarebbe deciso di dare un aiuto in questa fase, ai redditi più bassi che maggiormente hanno sofferto gli effetti della crisi economica».

aumenti stipendi statali
Gli aumenti degli stipendi per gli statali (Il Messaggero, 16 maggio 2016)

C’è da segnalare che le retribuzioni dei lavoratori statali sono in calo negli ultimi quattro anni:
buste paga statali
Gli stipendi degli statali negli ultimi quattro anni (Il Messaggero, 16 maggio 2016)