Opinioni

Giubileo, i fondi per 24 milioni di euro persi dalla Giunta Raggi

Il Giubileo straordinario è ormai prossimo al termine, la Porta Santa chiuderà domenica, e porterà con sé un’occasione persa per tutta la città’, come dicono all’unisono le forze imprenditoriali e sindacali della Capitale. Ma, soprattutto, un tesoretto di fondi stanziati dal Governo e non utilizzati dal Campidoglio in tempo utile, ossia durante il periodo giubilare. Il totale non è di poco conto: 25.193.708,70 euro, residui di un piano di interventi che, nella versione originaria, comprendeva ben 146 progetti, poi trasformatisi alla prova dei fatti in appena 42 cantieri portati a termine. Lo scrivono Giuseppe Gioffreda e Fabio Rossi sul Messaggero.

giubileo flop
I numeri del Giubileo (Il Messaggero, 3 novembre 2016)

Come avevamo già raccontato, i 25 milioni erano stati stanziati per progetti di manutenzione ordinaria che devono essere messi a gara entro il 20 novembre altrimenti i soldi sarebbero tornati allo Stato. A fronte di questo stanziamento la giunta ha messo al bando interventi per 1,3 milioni di euro per la risistemazione dei sampietrini e la manutenzione dei marciapiedi. Il resto dei fondi tornerà al governo.
EDIT 18 novembre: Oggi, a due giorni dalla pubblicazione dell’articolo sul Messaggero di cui qui abbiamo offerto una sintesi, la Giunta “riesce” a impiegare i 24 milioni di cui sopra:

Rispetto ai 138 milioni di euro destinati a Roma Capitale per il Giubileo della misericordia, la Giunta Raggi “salva” in extremis i 25 milioni rimasti in cassa per i ritardi nell’arrivo dei fondi e nell’esecuzione delle opere. Lo ha spiegato l’assessore capitolino al Bilancio Andrea Mazzillo, presentando alla commissione Bilancio la delibera 70/2016 che contiene la variazione di bilancio che ridefinisce la destinazione dei fondi non spesi. “Abbiamo fatto una variazione perché ci siamo resi conto che non per tutti gli interventi programmati c’era stato un effettivo impegno di spesa – ha spiegato l’assessore – Abbiamo, percio’, avviato una ricognizione delle economie per ridestinare le somme a ulteriori iniziative. Siamo intorno ai 24 milioni e si e’ fatta, a partire dai fondi, una valutazione su altri interventi”. La variazione 70/2016 “serve per allocare queste somme da progetti non avviati a altre azioni – ha spiegato ancora Mazzillo – Abbiamo fatto selciati, marciapiedi, ristrutturazione di spazi in area giubilare come piazza Venezia, le stazioni metro Ottaviano e Lepanto che avuto attivita’ di manutenzione straordinaria. In questa logica abbiamo chiesto agli uffici di impegnare questi soldi entro il 20 novembre, data stabilita dal ministero degli Interni”.

Leggi sull’argomento: Il salario accessorio ai dipendenti comunali? Rinviato a data da destinarsi