Politica

Giorgia Meloni scoppia a ridere mentre Renzi al Senato attacca il PD | VIDEO

neXt quotidiano|

Matteo Renzi

Quel che è chiaro dalla dichiarazione di voto fatta mercoledì sera al Senato è che Matteo Renzi avrebbe votato la fiducia solamente a sé stesso. Il leader di Italia Viva, infatti, ha attaccato tutti dal suo scranno di Palazzo Madama. I toni più duri, però, non sono stati riservati alla maggioranza di governo (che ieri ha ottenuto la fiducia che dà il via libera all’esecutivo), ma al Partito Democratico. Parole che hanno fatto ridere Giorgia Meloni e che hanno ottenuto il plauso di tutta l’ala dell’emiciclo occupata dai Ministri, dalla Presidente del Consiglio e dai partiti della coalizione di centrodestra.

Matteo Renzi ha fatto ridere Meloni (e la maggioranza) al Senato

Alla fine, ovviamente, i rappresentanti al Senato del Terzo Polo non hanno votato la fiducia al governo Meloni, ma la dichiarazione di voto di Matteo Renzi si è concentrata più sul PD che sulla maggioranza (a cui, in linea pratica e non solo teoria, dovrebbe fare opposizione). E proprio durante uno dei passaggi del suo intervento, Giorgia Meloni è scoppiata in una fragorosa risata, celata solo qualche istante dopo dalle mani che si è portata al volto.

Al suo fianco c’era Matteo Salvini che, distratto dal suo telefono, si era accorto solo dopo qualche istante di quel che stava accadendo e, dopo un ghigno sorridente, si è lasciato andato in un applauso. Le telecamere si sono spostate anche sul banco del Senato occupato da Silvio Berlusconi (seduto al fianco di Licia Ronzulli): anche l’ex Cavaliere ha apprezzato l’attacco di Renzi al Partito Democratico. Poi la scena, la stessa, si è ripetuta qualche istante dopo quando il leader di Italia Viva ha criticato, nuovamente, il PD per le polemiche avanzate sulla rappresentanza femminile.