Politica

Giorgia Meloni riceve la campanella e si commuove: si insedia ufficialmente il nuovo Governo

Asia Buconi|

campanella

Dopo il giuramento di ieri, oggi ad attendere Giorgia Meloni c’era il simbolico “passaggio della Campanella”. Già un’ora prima dell’appuntamento, previsto per le 10.30, una folla di giornalisti si è accalcata di fronte a Palazzo Chigi. La prima Premier donna della storia d’Italia ha fatto il suo ingresso nel cortile interno del palazzo del Governo accolta dal picchetto d’onore per il passaggio di consegne con il presidente del Consiglio uscente Mario Draghi.

Dopo oltre un’ora di colloquio con Draghi, Giorgia Meloni si commuove al passaggio della Campanella

Per il ‘presentat-arm!’, Meloni ha atteso in piedi all’uscio per poi passare in rassegna i lancieri di Montebello, l’Aeronautica, la Marina militare, i Carabinieri e la Gdf. E, prima di salire per lo scalone d’onore, è tornata indietro per un attimo a salutare con la mano, a favore di telecamere, tra i flash dei fotografi.

Poi, l’incontro con Mario Draghi, che ha atteso la nuova Presidente del Consiglio con un largo sorriso sullo scalone che conduce alla scala dei Galeoni. “Benvenuta, come stai?”, ha chiesto il premier uscente. “Bene, questa sotto è una cosa un po’ impattante emotivamente”, ha risposto la neo presidente del Consiglio con un chiaro riferimento al picchetto d’onore che l’ha omaggiata nel cortile di Palazzo Chigi. Prima della cerimonia vera e propria, i due hanno avuto un colloquio privato al primo piano della Presidenza, che si è protratto per oltre un’ora e venti.

Dopodiché, il premier uscente Mario Draghi ha consegnato la campanella alla nuova presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che ricevendola si è visibilmente commossa. Il gesto simbolico ha sancito ufficialmente l’insediamento del primo governo italiano guidato da una donna. L’ex numero uno della Bce ha quindi lasciato Palazzo Chigi tra gli applausi dei dipendenti dopo il picchetto d’onore nel cortile interno. Ora, la campanella suonerà per la prima volta nell’’era Meloni’ alle 12.30, per dare il via al primo Cdm presieduto dalla neo premier.