Opinioni

Giorgia Meloni non vuole quel migrante di Robert De Niro

Nei giorni scorsi Robert De Niro ha commentato scherzosamente la vittoria di Donald Trump alle elezioni in USA dicendo che sarebbe stato costretto a migrare, magari in Italia (è originario di Ferrazzano in provincia di Campobasso), e ovviamente l’associazione dei molisani a Roma “Forche Caudine” gli ha subito aperto le porte: “Dal momento che la nostra sconosciuta regione, dove vivono meno di 300 mila persone in quanto molti residenti sono altrove, non ha mediamente prodotto una classe politica assurta a grande notorietà oltre i confini regionali – spiega – non sarebbe male la proposta che faremo nostra attraverso un apposito comitato, di invitare De Niro come governatore per un giorno. Un giorno che mediaticamente varrebbe più dei 53 anni di esistenza della Regione Molise”. Ovviamente trattasi di boutade. Ma Giorgia Meloni deve averla presa sul serio visto che si è detta preoccupata di dover mantenere i migranti “anti-Trump”.

Robert De Niro definisce Trump “un maiale” e spiega che vuole emigrare in Italia perchè non può “prenderlo a pugni”.
Quindi dopo i migranti economici e quelli climatici ora rischiamo di ritrovarci a casa nostra anche i migranti “anti-Trump”. Speriamo che almeno questi si mantengano da soli

giorgia meloni
Inutile ricordare a Giorgia che Robert De Niro è uno degli attori più pagati al mondo.

Leggi sull’argomento: Giorgia Meloni vi spiega cos’è l’aborto