Fatti

Giorgia Meloni ci è rimasta male per l'incoronazione di Salvini fatta da Berlusconi | VIDEO

@neXt quotidiano|

Giorgia Meloni

Un (non) matrimonio e un funerale (politico). Quanto andato in scena lo scorso fine settimana a Villa Gernetto ha lasciato una ferita indelebile all’interno del centrodestra. Tra gli ospiti delle “finte nozze” di Silvio Berlusconi con Marta Fascina, infatti, c’era anche il segretario della Lega. E proprio nel bel mezzo dei festeggiamenti, il Presidente di Forza Italia ha “incoronato” il senatore del Carroccio affermando davanti a tutti: “Matteo Salvini è il leader più sincero che abbiamo in Italia”. Quest’ultimo ha replicato con due parole fuori dal contesto: “Forza Milan”. Ma quanto accaduto ha deluso profondamente Giorgia Meloni che non nasconde il suo malcontento.

Giorgia Meloni delusa dalla frase di Berlusconi su Salvini

Intervistata da Il Messaggero, la leader di Fratelli d’Italia ha parlato anche di quanto accaduto alle finte nozze di Silvio Berlusconi. Un qualcosa che è andata a toccare un nervo scoperto già dalle tensioni di fine gennaio e inizio febbraio, quando la coalizione di centrodestra ha proseguito nella sua strategia di auto-logoramento attorno alla scelta del Presidente della Repubblica.

“Non sono rimasta male per non aver avuto l’invito, del resto non sono una persona di famiglia. Sapevo che era un evento riservato ai familiari, evidentemente Salvini fa parte degli affetti più stretti di Berlusconi. Io, in quel contesto, avrei considerato strano che mi invitasse, i nostri sono rapporti di lungo corso, sono rapporti politici anche personali, ma non siamo persone di famiglia, se mai ci è rimasto male qualche esponente di Forza Italia che non è stato invitato”.

Parole di orgoglio per celare una delusione che, invece, diventa evidente nel prosieguo della sua intervista. Non per non aver potuto partecipare alla festa, ma per ciò che è stato detto a quella festa:

“I leader non si decidono a tavolino, li decidono gli italiani. Quanto alla frase che ha detto Berlusconi su Salvini unico vero leader, sicuramente è una frase che mi ha incuriosito. L’ho trovata particolare. Posso rimanerci male nel senso che quella è una frase che non mi sarei aspettata ma non cambia molto”.

Insomma, Giorgia Meloni non l’ha presa benissimo. L’incoronazione di Matteo Salvini come “leader più sincero” è stata vista come l’ennesimo passo verso il distanziamento tra Fratelli d’Italia e il resto di quella che fu una coalizione che voleva mostrarsi unita nonostante le continue divergenze. Perché, secondo la deputata, non è chiaro se Lega e Forza Italia lavorino per costruire un centrodestra forte o per mettere nell’angolo il suo partito.

(Foto IPP/Felice De Martino)