Sport

Mondiali, i giocatori della Germania si coprono la bocca in segno di protesta contro la FIFA

Asia Buconi|

germania neuer

I Mondiali di calcio in Qatar continuano a far discutere. Nel mirino, tra le altre cose, era finita la decisione della FIFA di punire con sanzioni sportive, ovvero un’ammonizione, i capitani che avessero indossato in campo la fascia arcobaleno in sostegno dei diritti della comunità lgbt+, non certo la benvenuta nel Paese del Vicino Oriente. Una minaccia, questa, che aveva portato al dietrofront di sette federazioni (Inghilterra, Galles, Germania, Danimarca, Belgio, Olanda e Svizzera) che, attraverso una nota, avevano annunciato che i capitani avrebbero rinunciato alle fasce simbolo.

E oggi proprio una di queste federazioni, quella della Germania, ha deciso di sollevarsi contro la FIFA meditando l’azione legale. Il motivo è presto detto: il massimo organismo del calcio mondiale non avrebbe rispettato il regolamento imponendo fasce preconfezionate e minacciando multe e cartellini gialli. Perciò adesso gli avvocati della Nazionale vogliono approfondire l’argomento, anche perché il dietrofront della Germania sulla questione fasce le è già costato un importante sponsor, ovvero una delle principali catene di supermercati del Paese. Per questo motivo la FIFA è stata accusata di “ricatto estremo”, come riporta Repubblica,

I giocatori della Germania si coprono la bocca in segno di protesta e Neuer indossa scarpini arcobaleno

Ma non si tratta solo di un’azione legale. La Germania è passata ai fatti oggi in campo contro il Giappone: i giocatori tedeschi, infatti, hanno realizzato la foto di squadra pre-partita coprendosi la bocca proprio in segno di protesta contro la FIFA, accusata appunto di aver impedito a Neuer di indossare la fascia “One Love” mettendolo di fatto a tacere.

Non solo: se all’inizio era nato un giallo sulla presenza o meno della fascia pro-lgbtq+ al braccio del capitano tedesco (che a quanto pare non l’avrebbe indossata), è anche vero che Neuer ha comunque “lanciato un segnale” indossando gli scarpini color arcobaleno, che non sono sfuggiti agli attenti occhi dei telespettatori. E non si esclude che il capitano tedesco possa indossarla per il prossimo appuntamento contro la Spagna.

Un gesto che sarebbe coraggioso, certo, anche se rimane innegabile quanto la questione sponsor si faccia sempre più incalzante per la Germania, che teme altre defezioni. Già la società di telecomunicazioni Detsche Telekom ha chiesto un incontro con la Federazione, che starebbe ricevendo la pressione pure di Volkswagen, Adidas, Lufthansa e Commerzbank.