Attualità

La figuraccia di Gennaro Migliore con il sottosegretario ipovedente

gennaro migliore vincenzo zoccano

Vincenzo Zoccano, vicepresidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e sottosegretario alla disabilità del governo Lega-M5Sieri è finito al centro di una surreale polemica scatenata dal deputato ex Rifondazione Comunista e oggi del Partito Democratico Gennaro Migliore. L’onorevole infatti ha fatto mettere a verbale che non voleva che Zoccano venisse accompagnato dal suo collaboratore durante le sedute delle commissioni, ricordando che questa richiesta fu sostenuta nella scorsa legislatura proprio dal MoVimento 5 Stelle. Evidentemente, e questa è la migliore delle ipotesi, Migliore non si è reso conto che Zoccano fosse ipovedente.

gennaro migliore vincenzo zoccano

E così il sottosegretario gliel’ha fatto mettere a verbale: «Per partecipare alle sedute ha la necessità di essere accompagnato da un collaboratore. Invita, dunque, il collega ad informarsi meglio e ad avere maggiore rispetto». Colto in fallo, Migliore non ha avuto purtroppo la sensibilità di scusarsi e di chiuderla lì: «Migliore fa notare che intendeva esclusivamente porre una questione generale – avanzata peraltro anche nella precedente legislatura – senza nessuna volontà di mancare di rispetto ad alcuno».

Leggi sull’argomento: Reddito di cittadinanza, la proposta a sorpresa M5S