Attualità

Il tizio che dice che c’è la CIA dietro il Coronavirus e si schianta con l’auto

Secondo alcune fonti l’uomo ha anche dichiarato di avere una bomba a bordo nel tentativo di ottenere asilo politico. L’auto è andata distrutta mentre il cancello ha resistito all’urto

Gaston Sanda, 24 anni, si è andato a schiantare con la sua auto sul cancello dell’ambasciata cinese a Buenos Aires in Argentina dopo aver pubblicato sui social network un video in cui affermava che c’era la CIA dietro il Coronavirus SARS-COV-2. Secondo alcune fonti l’uomo ha anche dichiarato di avere una bomba a bordo nel tentativo di ottenere asilo politico. L’auto è andata distrutta mentre il cancello ha resistito all’urto ma si è danneggiato.

Sanda avrebbe riferito ai testimoni di averw un esplosivo in macchina dopo il tentativo di sfondare il cancello, ma la polizia ha verificato che era tutta una bufala. Poco prima, in un video pubblicato lunedì mattina, il ragazzo ha detto di conoscere la verità sul Coronavirus, sostenendo che la CIA aveva scatenato la pandemia in Cina. L’ambasicata cinese ha fatto sapere che nessuno del personale è rimasto ferito e che l’ambasciatore non era presente al momento dell’incidente.

Leggi anche: La storia dell’orso che ha aggredito due persone a Fontana Maora in Trentino