Fatti

Lo scontro tra Galli, Donato e Borgonovo a Zonabianca | VIDEO

L’infettivologo si è scagliato contro l’europarlamentare e il vicedirettore de La Verità che non lo lasciavano parlare

Galli contro Borgonovo

Il tema è sempre lo stesso: la pandemia e la variante Omicron. Zona Bianca, il programma condotto da Giuseppe Brindisi in diretta ogni mercoledì su Rete4, ha deciso di affrontarlo ospitando nello stesso spazio un infettivologo, un giornalista e un’europarlamentare. Un due contro uno: due contestatori della qualunque e un medico che per anni ha studiato e trattato malattie infettive. Ed è in questo calderone che è arrivato lo sfogo di Massimo Galli contro Francesco Borgonovo (vicedirettore de La Verità) e Francesca Donato (eurodeputata ex Lega).

Galli contro Borgonovo e Francesca Donato a Zona Bianca

Il professore era stato “interrogato” sulla variante omicron, soprattutto in relazione agli ultimi dati epidemiologici che hanno visto centuplicarsi, nel giro di pochi giorni, i casi rispetto al totale dei contagiati. Ma Galli non fa in tempo a iniziare il suo discorso sui rischi provocati da questa nuova mutazione del virus Sars-CoV-2 che interviene (in collegamento) Francesca Donato (con cui aveva già discusso in passato) per dare il suo parere da non-virologa sugli effetti di Omicron. Ed è lì che si consuma il primo scontro.

Massimo Galli, infatti, chiede di non essere interrotto: “Io con certi personaggi ho già detto che non mi confronto, perché non è un confronto alla pari. Sono talmente superiori – dice ironizzando – in conoscenze e competenze che allora vale la pena che uno come me che ha studiato determinati problemi soltanto per 40 anni in maniera stabile si zittisca. Perché ci sono i geni che vanno a sostenere queste cose”. Ma non finisce qui, perché il professore sottolinea come gli elementi attorno alla variante omicron siano ancora in fase di studio e che l’unica cosa nota, al momento, è l’alto livello di contagiosità.

Poi lo sfogo di Galli contro Borgonovo che, anche lui, si è prodigato più volte nelle interruzioni del discorso dell’infettivologo. Il vicedirettore de La Verità sostiene che Galli “ha parlato per anni contraddicendosi” e quest’ultimo minaccia di alzarsi e andarsene dallo studio, citando il giornalista “ben pettinato”. E il cronista replica: “Allora è invidia”. Dall’asilo Mariuccia è tutto.

(foto e video: da Zona Bianca, Rete4)