Politica

Il capo della polizia minaccia di querelare il leghista Molinari

riccardo molinari

“Non ho mai fatto riferimento all’uso di droghe, men che mai da parte della vittima. Chiunque lo sostiene fa affermazioni prive di fondamento, calunniose verso le istituzioni e chi le rappresenta, rischiando tra l’altro di provocare ulteriore dolore ai familiari della vittima”. Lo dice il capo della Polizia Franco Gabrielli replicando al capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari che ieri aveva criticato le sue parole dopo l’omicidio di Luca Sacchi, annunciando azioni legali in caso di ulteriori “mistificazioni”.

Il capo della polizia minaccia di querelare il leghista Molinari

– Il giorno dopo l’omicidio, sottolinea ancora Gabrielli “mi sono limitato a dichiarare, per evitare letture distorte e strumentali dell’accaduto, che gli accertamenti investigativi, una volta resi pubblici dall’Autorità giudiziaria, avrebbero evidenziato come non si fosse trattato di un semplice scippo”. In ogni caso, senza “mai proferire quindi le parole ‘droga’ o ‘drogato’. “Inoltre, ricorda, “ho chiesto a tutti di adottare un atteggiamento di riflessione e rispetto di fronte alla morte di un ragazzo di 24 anni”. Per questo, conclude Gabrielli, “ulteriori mistificazioni delle mie parole comporteranno conseguenti azioni legali”.

Cosa aveva detto ieri Molinari? Ieri aveva rilasciato alle agenzia di stampa questa dichiarazione: “Da un capo della Polizia ci si aspetta silenzio e rispetto, perché è indegno accostare Luca Sacchi all’idea di un drogato. Più che mettere bavagli social ai propri uomini, Gabrielli si dovrebbe preoccupare di tutelarli e farli lavorare in condizioni decenti”. Poi se l’era presa anche con Lamorgese: “Restiamo in attesa di qualche parola del ministro dell’Interno, che invece preferisce invitare al Viminale le ong tra cui quella di Luca Casarini che è un noto insultatore delle Forze dell’Ordine”. Da mesi i rapporti tra la Lega e il capo della polizia Gabrielli sono pessimi dopo l’addio di Salvini al Viminale e le polemiche – a posteriori – sulla divisa della Polizia indossata dall’ormai ex ministro.

Leggi anche: Perché la Lega ce l’ha con il capo della polizia Franco Gabrielli