Attualità

Signorini, Casalino e le foto “rubate” di Virginia Saba e Di Maio

luigi di maio virginia saba villa borghese

Il bacio di Virginia Saba e Luigi Di Maio a villa Borghese paparazzato ufficialmente da Alfonso Signorini su Chi ha suscitato molte ironie per scatti che sembravano poco spontanei, diciamo. Oggi Signorini, a colloquio con il Messaggero, nega però che ci fosse qualcosa di organizzato dietro gli scatti:

«Proprio sabato mi sono arrivate delle foto del presidente».

E com’erano?
«Aveva dei peluche in mano per il figlio».

Foto da cestinare.
«Ma certo, anche perché con questa presunta compagna, Conte non si vede mai. Rimane un mistero».

Le foto di Di Maio erano concordate?
«Il servizio è spontaneo. Prima in camporella, come dice Dagospia, a Villa Borghese e poi la notte a Fontana di Trevi mentre si baciano. Sorprendente nella sua normalità».

Non è che da Palazzo Chigi qualcuno ti ha segnalato la coppia a Villa Borghese?
«No. Sono le fonti dei miei fotografi, geloso come sono delle esclusive non li avrei mai esposti così in pubblico. Poi abbiamo chiesto l’intervista a lei».

Ti piacciono Luigi e Virginia?
«Sembrano due liceali che stanno bigiando la versione di latino per limonare a Villa Borghese. Dal mio punto di vista, si sono presi una tranvata, come si dice a Roma. Certamente questa comunicazione aiuta il M5S e Di Maio, lo fa apparire super pop».

E Matteo e Francesca?
«La foto di lei che esce da casa di Salvini indossando i vestiti di lui, che le stanno grandi, sembra una scena di Pretty Woman».

Il Fatto ha scritto oggi che Rocco Casalino è stato il “promoter” del bacio di Virginia Saba e Luigi Di Maio. Che malfidati!

Leggi anche: Marco Travaglio e il complotto delle scale mobili a Roma