Opinioni

«Se fossimo al governo usciremmo dall'euro»

“Noi se in questo momento fossimo al governo usciremmo dall’euro, perché la moneta unica penalizza i Paesi poveri, i Paesi deboli, e noi lo siamo, lo dobbiamo ammettere”. Lo ha detto Nicola Morra, capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle, ospite di Serena Bortone ad Agorà Estate su RaiTre.
nicola morra l'arena
Il leader Luigi Di Maio aveva parlato qualche tempo fa di un referendum sull’euro da tenere per far decidere il popolo italiano sulla permanenza nella moneta unica, pur precisando di essere a favore del doppio euro o di monete alternative.
Edit:  In una nota il M5s precisa le parole del senatore Nicola Morra ospite ad Agorà estate. “Ho spiegato che qualora gli italiani lo volessero, con un referendum, noi usciremmo dall’euro. E l’ho ripetuto più volte durante la trasmissione” afferma Morra, segretario della commissione Affari Costituzionali e capogruppo a palazzo Madama da giugno al settembre 2013. In ogni caso, si legge ancora sul blog “oggi parlare di Euro, di soluzioni alternative e in generale il prepararsi tecnicamente all’uscita dalla moneta unica non deve essere considerato come un atto sovversivo, ma di responsabilità politica”.

Leggi sull’argomento: M5S Europa e referendum sull’euro: Lo strano caso del punto 10 sulla Brexit cambiato