Fatti

Al flash mob di Fratelli d'Italia contro Lamorgese c'erano più giornalisti che manifestanti | VIDEO

neXt quotidiano|

Flash Mob contro Lamorgese

Per raccontare l’insuccesso del flash mob contro Luciana Lamorgese organizzato davanti a Montecitorio da Fratelli d’Italia basta un video. Le immagini, oltretutto, sono state trasmesse in diretta dalla pagina Facebook del partito guidato da Giorgia Meloni (non presente in piazza): poche decine di parlamentari con in mano le bandiere di FdI e poche decine di giornalisti presenti sul posto per “immortalare l’evento”. Il tutto nel silenzio di una piazza rimasta indifferente alla protesta andata in scena poco alle 15 davanti alla Camera dei deputati.

Flash Mob contro Lamorgese, il flop dell’evento di Fratelli d’Italia

Il flash mob contro Lamorgese è stato organizzato da Fratelli d’Italia per chiedere – come fa da tempo – le dimissioni dell’attuale ministra dell’Interno. A prendere la parola è stato Francesco Lollobrigida, capogruppo di FdI alla Camera. I temi sciorinati durante la “mobilitazione” sono sempre gli stessi: si parte dagli sbarchi dei migranti per arrivare al famoso rave del Valentano, in provincia di Viterbo.

Le posizioni, dunque, sono sempre le stesse: secondo il partito dei “patrioti”, Luciana Lamorgese deve dimettersi. Un ritornello ripetuto anche da Giorgia Meloni in ogni occasione pubblica (dalle interviste ai giornali e alle radio, fino alle sue comparsate televisive). Concetti ribaditi, anche oggi, dalla leader di Fratelli d’Italia sulla sua pagina Facebook: “Con la gestione del Viminale guidata da Luciana Lamorgese, abbiamo assistito a rave party illegali, aumento dell’immigrazione clandestina e scarso controllo del territorio. Un ministro che non ha saputo fare il suo lavoro e che ha lasciato la nostra Nazione in balia di punkabbestia e clandestini. Non possiamo diventare un luogo di ritrovo per sbandati o un mega centro di accoglienza. Grazie a Fratelli d’Italia, oggi Luciana Lamorgese sarà in Aula e chiederemo conto delle sue evidenti responsabilità. Non meritiamo un ministro così. Ne vogliamo le dimissioni per il bene dell’Italia e degli italiani”.

(foto: da pagina Facebook di Fratelli d’Italia)