Trend

Ora Fedez si toglie (finalmente) i sassolini dalle scarpe sulla storia del suo ingresso in politica | VIDEO

In una serie di storie su Instagram, Fedez ha attaccato tutti quelli che hanno speculato sul suo presunto ingresso in politica: tra questi Stefano Feltri, direttore di Domani, e Beppe Severgnini, vicedirettore del Corriere della Sera

Fedezelezioni2023 fedez querela pietro maso

Il 15 novembre sarà ricordato come il giorno in cui Fedez si è tolto tutti i sassolini verso gli esponenti della politica e del giornalismo in Italia. Per giorni, infatti, si è parlato di una sua “discesa in campo” dopo che era stato scoperto un dominio web a suo nome, “fedezelezioni2023.com”. Oggi il rapper ha pubblicato un video in cui, imitando il celebre discorso di Berlusconi del 1994 che sanciva il suo ingresso in politica, ha sponsorizzato il suo nuovo album “Disumano” fingendo di star fondando un partito basato sui valori negativi di intolleranza e menefreghismo. In una serie di storie su Instagram, Fedez ha poi spiegato cosa c’i fosse dietro le sue recenti uscite social sull’argomento. Inizialmente lo si vede andare a comprare una copia di tutti i quotidiani che questa mattina parlavano di lui, tra cui La Verità, Libero, Il Foglio, Il Giornale, La Stampa, tutti con in prima pagina una foto del rapper.

Fedez contro Stefano Feltri per l’editoriale su Amazon

Poi ha detto: “Credo che questa trollata la dica lunga sullo stato di salute del giornalismo italiano. Erano tutti consci che fosse una trollata, ma per loro era più conveniente fare finta che fosse vero”. Se l’è presa poi con Stefano Feltri, direttore di Domani, che in un editoriale metteva in guardia dai rischi che gli influencer in politica avrebbero potuto comportare in quanto spesso collaboratori di grandi aziende come Amazon: Fedez ha fatto notare che lo stesso giornale contenesse annunci pubblicitari del colosso di Jeff Bezos. Poi ancora, un rimprovero a Beppe Severgnini, vicedirettore del Corriere della Sera, accusato velatamente di sessismo perché a una domanda su come avrebbe visto Fedez in politica ha risposto “meglio sua moglie, è più bella”.