Attualità

Mentre Salvini manda bacioni i suoi fan ad Avellino alzano le mani sulle ragazze

Come al solito l’arrivo di Salvini ad un comizio è stato accompagnato da momenti di tensione. Ad Avellino un acceso sostenitore salviniano ha cacciato dalla piazza una ragazza “colpevole” di essere lì per contestare il ministro dell’Interno

salvini ragazza aggredita avellino - 3

«Te ne ai!», te ne devi andare, urlato, ripetuto più volte all’indirizzo di una ragazza colpevole di trovarsi nel “posto sbagliato”. Quale? Di fronte al Cinema Partenio ad Avellino dove di lì a poco sarebbe arrivato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, in città per sostenere la candidatura a sindaco di Biancamaria D’Agostino. Ad urlarlo un esagitato sostenitore del Capitano, che riteneva probabilmente di dover mettere ordine prima dell’arrivo del leader della Lega.

I disordini ad Avellino all’arrivo di Salvini

«Te ne devi andare», altrimenti le prendi, è sottinteso ma non molto, perché ad un certo punto il ragazzotto con occhiali da sole scuri e giubbotto blu fa proprio il gesto di alzare la mano verso la donna. Fortunatamente un paio di persone si mettono in mezzo e lo bloccano dando modo alla ragazza di allontanarsi. Ma il nostro non demorde, la insegue, sempre urlandole di andarsene per cacciarla. Ancora una volta qualcuno lo trattiene. Anche se era in mezzo alla folla e sotto gli occhi di decine di persone non sembrava la cosa potesse fermarlo.

Quella ragazza andava cacciata dalla piazza. Almeno questo è quello che si capisce dal video postato su Facebook dalla pagina Irpinia Paranoica che racconta bene la situazione di nervosismo tra manifestanti e sostenitori del vicepremier leghista. Quegli stessi manifestanti cui Salvini, intervenendo all’evento all’interno del cinema, ha mandato «un affettuoso bacione». Secondo il leader della Lega erano pochi, una decina di “comunisti” che stavano «rendendo questo lunedì più divertente». Nei loro confronti il titolare del Viminale ha parole di scherno, come al solito ci sono i bacioni e abbraccioni ai rosiconi e la battutina d’occasione: «mi stanno simpatici. Il comunista è come il panda, un esserino simpatici».

salvini ragazza aggredita avellino - 2

I comunisti stanno invece meno simpatici ai suoi sostenitori. In particolare a quel tale che ha quasi alzato le mani su una ragazza inerme. C’è chi dice di averlo riconosciuto, un volto noto in città soprattutto negli ambienti delle tifoserie calcistiche. Insomma, uno che potrebbe anche essere abituato ad usare certi metodi. Magari non su una ragazza. Stupisce invece che in quel frangente nessun agente di polizia (a meno che non siano intervenuti agenti in borghese) si sia palesato per fermare l’uomo.

salvini ragazza aggredita avellino - 4

Il signore in questione, Lorenzo D’Urso, è poi intervenuto nei commenti per spiegare la sua versione dei fatti. Secondo l’uomo che ha cacciato la ragazza dalla piazza «il video evidenzia la parte finale, tre ragazzi sui 30-35 più la signorina hanno aggredido un signore anziano perché invitava loro ad allontanarsi…la signorina gli ha sputato in faccia e un ragazzo gli ha dato un ceffone….sono intervenuto ESCLUSIVAMENTE per difendere il signore che neanche conoscevo».

salvini ragazza aggredita avellino - 5

Una versione però contestata da un altro utente che dice di aver visto con i suoi occhi la polizia mentre allontanava l’uomo dalla piazza. Anche AdnKronos parla “tentativo di aggressione fisica ad una ragazza che protestava contro Salvini” e  di momenti di tensione quando  un gruppo di manifestanti ha contestato la presenza del vicepremier in città al coro di “Avellino non si lega” e intonando “Bella ciao”. Non sono mancate le repliche da parte dei sostenitori di Salvini che hanno risposto con braccia tese e insulti.

Un’altra persona riferisce la sua versione dei fatti aggiungendo di aver sputato in bocca alla ragazza:

Mi comunicano che l’autore del video non è Claudio e che lo ha ricevuto siccome io ero presente al parapiglia e se è il caso sono anche a disposizione della Digos due compagni hanno ripetuto insulti per ore con fare provocatorio. Specialmente una ” compagna ” ha ripetuto insulti per tutta la mattinata. Ripeto per qualsiasi chiarimento sono a disposizione della DIGOS che per altro ha anche il video che testimonia un calcio nella costola destra preso durante gli scontri, scontri iniziati quando io ho ritenuto opportuno sputare in bocca alla comunista essendo stato provocato mi ha detto ” fascista di merda ” e io l’ho sputata in bocca.

avellino fan salvini aggressione video

Leggi sull’argomento: I terremotati manifestano contro il governo