Politica

#FamilyAct: la Famiglia è una sola!

Angelino Alfano sta per presentare il #FamilyAct: il prossimo sabato tutti in piazza per la Famiglia!

Angelino Alfano ha scritto anche una lettera.

Care amiche e cari amici
Care amiche e cari amici

Sabato 15 novembre, ore 14.30
Insieme per famiglia e la vita!

L’appuntamento è per sabato prossimo a piazza Farnese. Volete sapere perché? Tutte le ragioni sul sito del NCD.
Schermata 2014-11-11 alle 10.26.28
Sabato 15 novembre, ore 14.30

LA FAMIGLIA
Prima di tutto perché la famiglia è patriottica («Noi crediamo nel nostro Paese e nella nostra Costituzione, che definisce la famiglia come “società naturale fondata sul matrimonio”»), poi perché le donne vanno premiate in quanto donne («Il lavoro di cura è svolto in gran parte dalle donne e deve essere apprezzato e premiato») e le famiglie si sobbarcano un sacco di rogne («La coesione sociale del nostro paese è assicurata soprattutto dal lavoro delle famiglie e dalla ricchezza di imprese familiari»). Poi c’è la questione principale (ascoltate bene voialtri che volete considerare famiglie anche quelle omosessualiste): «Le figure materne e paterne sono entrambe essenziali allo sviluppo del bambino e vanno garantite in ogni contesto familiare: vogliamo che i nostri figli, e i figli dei nostri figli, possano continuare a dire “mamma” e “papà”». Capito? Niente cose strane, niente pervertimento della natura! La famiglia è così importante, addirittura «la famiglia [è] il nucleo vitale della nostra società, e riteniamo debba avere più forza di rappresentanza: per questo siamo favorevoli al voto plurimo per i genitori con figli minori». Voto plurimo? Cioè?*
Difendiamo la famiglia perché...
Difendiamo la famiglia perché…

LA VITA
Passiamo alla Vita. Non sarete mica per la Morte voi, no? La Vita è «la prima fondamentale ricchezza per qualunque comunità», e poi va superato «l’inverno demografico che affligge il nostro paese» perché altrimenti faremo una brutta fine. Come? «La natalità va incoraggiata attraverso la tutela della fertilità, la prevenzione dell’aborto, il sostegno ai costi della prima infanzia, la diffusione dei servizi di cura dei minori, i nidi familiari». Soprattutto la prevenzione dell’aborto, forse potremmo anche suggerire il divieto di interrompere la gravidanza – d’altra parte siamo di fronte all’emergenza dell’inverno demografico. Diciamo poi no a «ogni commercio dell’umano, dal sangue, agli organi, ai gameti, ricordando che dietro ogni compravendita di cellule e tessuti, dietro ogni contratto di utero in affitto, c’è un ignobile sfruttamento della povertà». E, soprattutto, «di fronte alle tecniche che trasferiscono la fecondazione in laboratorio, crediamo che i diritti dei minori debbano sempre prevalere rispetto ai desideri degli adulti». Ci vediamo lì?
Difendiamo la vita perché...
Difendiamo la vita perché…


* AGGIORNAMENTO: «Dare il voto plurimo ai genitori di minori, permettendogli di votare anche per ciascuno dei figli» (una spiegazione così bella non poteva mancare).
«Dare il voto plurimo ai genitori di minori, permettendogli di votare anche per ciascuno dei figli»
«Dare il voto plurimo ai genitori di minori, permettendogli di votare anche per ciascuno dei figli»