Fatti

Eurovision, Damiano dei Maneskin si sottoporrà a un volontario test antidroga

Lo ha fatto sapere l’organizzazione dell’Evento: “Lo farà appena tornerà a casa”. Tutto è nato dopo alcune polemiche per un video di ieri sera, e loro hanno già categoricamente smentito.

Per mettere a tacere ogni voce. Per non dare adito ai maligni che dicono che lui abbia sniffato in diretta. Pochi minuti fa lo ha fatto sapere l’organizzazione dell’Eurovision: “Damiano dei Maneskin ha scelto di sottoporsi a un volontario test antidroga”. Si legge nella nota:

La band ha fortemente smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione si sottoporrà a un test antidroga volontario dopo il suo arrivo a casa. La band, il loro management e il capo delegazione ci hanno informato che nella Green Room non erano presenti droghe e ci hanno spiegato che un bicchiere era rotto al loro tavolo ed era stato ripulito dal cantante. Possiamo confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito.

foto IPP/picture alliance
Rotterdam 22-05-2021
eurovision song contest 2021
nella foto i maneskin vincono l’edizione 2021 (Ethan Torchio, Damiano David, Thomas Raggi e Victoria De Angelis) WARNING AVAILABLE ONLY FOR ITALIAN MARKET

“Il prossimo passo? Suonare sulla luna”

“Il prossimo passo? Suonare sulla Luna”. Parola dei Maneskin che, dopo aver trionfato ieri sera all’Eurovision Song Contest 2021 con la loro “Zitti e buoni” e aver riportato in Italia un premio che mancava da 30 anni, questa mattina sono stati ospiti a sorpresa durante L’Indignato Speciale su RTL 102.5 per raccontare l’esperienza e le emozioni a caldo subito dopo la vittoria.

“Ovviamente – spiegano i ragazzi di Roma, Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi, ed Ethan Torchio – l’obiettivo è suonare in giro per tutta Europa e per tutto il mondo. Stiamo programmando un tour grandissimo dove canteremo tutte le nostre canzoni, sia in italiano che in inglese”.

Dopo la vittoria, hanno ammesso di essere “molto stanchi, ma contenti. Tutte le nostre storie cominciano così: eravamo noi Gigliola Cinquetti e Toto Cotugno, era destino che condividessimo questo riconoscimento”, hanno detto, citando gli unici due artisti italiani che erano riusciti a conquistare il premio prima di loro. “Quello che ci differenzia dagli altri e che ci ha permesso di arrivare sino a questo risultato è che non abbiamo mai smesso di crederci, siamo sempre stati onesti, non abbiamo mai cambiato nulla per quella che poteva sembrare convenienza, ma siamo rimasti sinceri e uniti. Ci siamo dati tanta forza a vicenda credendo sempre nella musica. Un’altra caratteristica che ci unisce molto è che siamo semplici amici che fanno musica insieme”.

“XFactor è stato un trampolino di lancio per noi, un’esperienza che ci ha formati e cambiato la vita che ci ha permesso di prepararci al mondo della musica”. Mentre “questa dell’Eurovision è stata un’esperienza che ci ha permesso di fare nuove amicizie: gli artisti di Cipro, Russia, Ucraina, quelli della Finlandia che sono un gruppo rock come noi. Insomma, ci siamo fatti nuovi amici in un clima di festa che celebrava la musica. È stato davvero molto bello”.

Per il risultato finale, “sono i voti delle persone e del popolo che hanno fatto la differenza. E il fatto di averne ricevuti così tanti ci riempie di gioia e soddisfazione, perché alla fine sono loro che verranno ai nostri concerti e per cui noi faremo musica”. I membri della band hanno infine raccontato di non essere “ancora riusciti a prendere i telefoni in mano, però ci ha fatto enorme piacere risentire subito dopo la vittoria Amadeus e Fiorello che sono le persone che hanno creduto in noi a Sanremo e che ci hanno poi permesso di arrivare dove siamo oggi e di vincere l’Eurovision Song Contest.