Politica

Enrico Letta è il nuovo segretario del Partito democratico

Nel suo discorso ha parlato di parità di genere, covid, ius soli, voto ai sedicenni, apertura del partito, e dialogo con il Movimento 5 Stelle.

Enrico Letta Pd

Con 860 voti a favore, 2 contrari e 4 astenuti, Enrico Letta è il nuovo segretario del Partito democratico. L’ex presidente del Consiglio è arrivato al Nazareno e ha iniziato il suo ricorso. in diretta streaming, dettando alcune tra priorità e desideri: lavoro, donne e giovani. E poi lotta al covid, collaborazione con il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte e Ius Soli (con le prime polemiche di Salvini: “cavolate”). Un discorso che ha convinto i più, e che gli ha permesso di conquistare una maggioranza quasi assoluta. Tanto da ricevere manifestazioni di sostegno da parte del mondo dem e non solo. L’ex presidente del Consiglio ha iniziato il discorso ringraziando il segretario uscente: “Ringrazio Nicola Zingaretti, con cui continuerò a lavorare, legati da un rapporto di lunga amicizia e sintonia”.

Il discorso di Enrico Letta, nuovo segretario del Partito democratico

Con le idee chiare, e per rilanciare un nuovo Pd. Il discorso di Enrico Letto convince molti, citaa anche papa Francesco.

Mi viene in mente la frase di Papa Francesco che dice che vorrebbe un mondo che sia un abbraccio fra giovani e anziani. Da solo nessuno si salva. Ce lo ha detto il Papa. Non solo. È fondamentale fare un partito che abbia le porte aperte. L’apertura sarà il mio motto: spalanchiamo le porte del partito. Voglio fare una battaglia sul voto ai 16enni, anche se so una battaglia divisiva, complicata, ma dobbiamo allargare il peso dei giovani nella società

Vorrei che oggi la discussione non si chiudesse ma iniziasse. Domani presenterò un vademecum di idee da consegnare al dibattito dei circoli per due settimane. Ne discutiamo insieme e poi facciamo sintesi in una nuova assemblea. Lo stesso fatto che sia qui io e non una segretaria donna dimostra che esiste un problema, metterò al centro il tema delle donne: è assurdo che sia un problema. Dobbiamo costruire un nuovo centrosinistra su iniziativa e leadership del Pd.

Ha servito poi l’assist al Movimento 5 Stelle:

Questo nostro centrosinistra andrà all’incontro con i 5 Stelle che saranno guidati da Giuseppe Conte, a cui mando un saluto affettuoso, noi a questo incontro ci andremo non sapendo ancora come sarà il M5S guidato da Conte, ma andremo con rispetto e attenzione, che io penso saranno tipiche del nostro modo di essere.