Attualità

Ekaterina Karaglanova: la morte in valigia dell’influencer

La valigia con dentro il corpo di Ekaterina era nell’ingresso, subito visibile. Il cadavere aveva la gola squarciata e una ferita al petto. Era la sua valigia

Ekaterina Karaglanova 3

Il corpo Ekaterina Karaglanova,24anni, influencer su Instagram, è stato trovato venerdì scorso in una valigia nell’appartamento che la ragazza aveva preso in affitto a Mosca. Sul cadavere erano presenti delle ferite da arma bianca, di cui una profonda alla gola. La famiglia di Ekaterina si era allarmata perché non riusciva a contattare la giovane da alcuni giorni. La notizia è stata diffusa solo ieri.

Ekaterina Karaglanova: la morte in valigia dell’influencer

Secondo il quotidiano Moskovsky Komsomolets, la ragazza, che aveva oltre 85.000 follower su Instagram, aveva 24 anni, studiava medicina e aveva da poco iniziato una nuova relazione. Programmava di andare in Olanda per festeggiare il compleanno, oggi avrebbe infatti compiuto 25 anni. Secondo i media, gli investigatori non escludono che il movente dell’assassinio sia di tipo sentimentale. Il cadavere della ragazza è stato trovato venerdì. La giovane era molto attiva sui social network e aveva 85mila follower su Instagram. Secondo gli amici, Ekaterina temeva il fidanzato.

Ekaterina Karaglanova 4

Negli ultimi tempi in un post aveva scritto: «Qualcuno si interessa in modo cattivo alla miavita privata». Le telecamere dell’hotel hanno ripreso un uomo che entrava nell’edificio. Indossava guanti nonostante la temperatura estiva, un cappellino gli copre il volto. Si tira dietro un bagaglio amano, magari usato per nascondere delle prove.

Ekaterina Karaglanova 3

Le vacanze di Ekaterina Karaglanova

Dal suo profilo “katti_loves_life”, la giovane, paragonata spesso a Audrey Hepburn, pubblicava foto e commenti delle sue vacanze e della sua vita privata. Ultimamente era stata in Grecia, a Corfù e a Santorini. Secondo il Moskovskij Komsomolets la ragazza stava programmando di andare in Olanda con il suo nuovo ragazzo per festeggiare il venticinquesimo compleanno. Sul cadavere della ragazza sono state trovate ferite da arma bianca, di cui una profonda alla gola. Nell’appartamento non sono stati trovati segni di colluttazione. Neanche l’arma del delitto era presente sulla scena.

Ekaterina Karaglanova 2

La valigia con dentro il corpo della povera Ekaterina era nell’ingresso, subito visibile. Il cadavere aveva la gola squarciata e una ferita al petto. Era la sua valigia. Ekaterina – stando a quanto scrive il quotidiano Moskovsky Komsomolets – per un certo periodo si era incontrata con un imprenditore di successo, ma da un po’ di tempo aveva un nuovo compagno, un cinquantenne, col quale aveva programmato un breve viaggio in Olanda per festeggiare il suo compleanno. L’ex fidanzato nel frattempo ha lasciato la Russia.

EDIT: La polizia russa ha fermato un giovane nato nel 1986 nell’ambito delle indagini sull’omicidio della influencer e blogger Ekaterina Karaglanova, trovata morta nel suo appartamento a Mosca chiusa in una valigia: lo riferisce la portavoce del ministero dell’Interno russo, Irina Volk, citata dall’agenzia Interfax.

EDIT2: L’uomo arrestato per l’omicidio della giovane influencer russa Ekaterina Karaglanova ha confessato di aver ucciso la ragazza con “non meno di cinque coltellate al collo e al petto”. Lo riporta l’agenzia Ria Novosti, pubblicando un breve video della confessione al Comitato Investigativo. L’agenzia di stampa statale russa identifica il presunto omicida come Maksim Gareyev, 33 anni. “Lei – dice l’uomo nel filmato – mi ha insultato più volte, ha offeso la mia virilità e mi ha offeso riguardo alle mie possibilità finanziarie. Non mi sono trattenuto e le ho inferto non meno di cinque coltellate al collo e al petto”. Ekaterina Karaglanova è stata trovata morta nel suo appartamento a Mosca chiusa in una valigia. Secondo Gazeta.ru, Gareyev aveva precedenti penali.

Leggi anche: Gianluca Savoini e la storia dei 150mila dollari finiti nel cesso