Fatti

Eitan ha lasciato il reparto di rianimazione

Il piccolo Eitan, l’unico sopravvissuto alla tragedia della funivia al Mottarone, ha finalmente lasciato il reparto di rianimazione all’ospedale torinese Regina Margherita. Con lui la zia Aya e la nonna

eitan biran

Il piccolo Eitan, l’unico sopravvissuto alla tragedia della funivia al Mottarone, ha finalmente lasciato il reparto di rianimazione all’ospedale torinese Regina Margherita. Con lui la zia Aya e la nonna.

Eitan ha lasciato il reparto di rianimazione: come sta

Il bambino non ricorda nulla dell’incidente, ma avendo gli esami escluso danni neurologici si potrebbe trattare di amnesia post traumatica. Non sa quindi ancora della scomparsa di sua madre Tal, del papà Amit e del fratellino Tom, morti insieme ai bisnonni nella caduta della cabina numero 3. Ieri era stata sciolta la prognosi ed era stato annunciato che oggi avrebbe lasciato la rianimazione per essere trasferito in un normale reparto di degenza, come è avvenuto nel primo pomeriggio secondo quanto riferiscono fonti mediche. Le condizioni del bimbo di 5 anni sono in significativo miglioramento. Eitan è in costante miglioramento sia dal punto di vista del trauma toracico sia dal punto di vista del trauma addominale. Accanto al piccolo c’è sempre la zia Aya, la sorella del papà. Sempre nella giornata di ieri per la prima volta il bambino, ha cominciato a mangiare alimenti morbidi e leggeri e se non ci saranno complicazioni nei prossimi giorni verrà sciolta la prognosi. Accanto a Eitan ci sono sempre la zia e la nonna. Ora lo attende un percorso graduale, guidato dagli psicologi, per capire cosa è successo a lui e alla sua famiglia.