Politica

Quando Di Maio diceva che Andrea Mura era una risorsa del M5S

Oggi il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio a margine dell’Assemblea dell’Alleanza delle cooperative italiane ha parlato di Andrea Mura, onorevole velista del MoVimento 5 Stelle che ha fatto sapere di essere spesso assente ai lavori della Camera perché  “L’attività politica non si svolge solo in Parlamento. Si può svolgere anche su una barca. Io l’ho detto fin dall’inizio, anche in campagna elettorale, che il mio ruolo, più che quello di parlamentare, sarebbe stato quello di testimonial a difesa degli oceani”.

Quando Di Maio diceva che Andrea Mura era una risorsa del M5S

In un video pubblicato dall’agenzia di stampa DIRE, oggi Di Maio è andato all’attacco di Mura: “Quelle considerazioni, spero false, unite al livello di assenza, dovrebbero indurre il parlamentare Mura a dimettersi”.

“Doveva già essersi dimesso- aggiunge il leader M5s- perche’ quelle dichiarazioni non solo sono inaccettabili, ma dobbiamo considerare che i parlamentari, incluso io, sono dei privilegiati e fanno un lavoro da privilegiati con uno stipendio da privilegiati e quindi sono i primi che devono stare chiusi dentro alla Camera e al Senato a lavorare sulle leggi e sui provvedimenti per migliorare la qualita’ della vita degli italiani”.

Ma c’è un piccolo problema. In questo video pubblicato sulla sua pagina Facebook da Ugo Cappellacci si vede Di Maio durante la campagna elettorale che parla così di Andrea Mura: “La sua candidatura fa parte delle tante supercompetenze dei collegi uninominali. Il fatto che si siano proposti per noi è una marcia in più per il governo del paese e sono sicuro che Andrea sarà uno di quelli che in parlamento e al governo ci metterà testa e cuore nelle cose che farà”.

Leggi sull’argomento: Andrea Mura: l’onorevole velista M5S e la solita buffonata delle dimissioni