Sport

Desalu commosso dedica la vittoria alla madre: "Ha fatto tanti sacrifici per me, ora voglio sdebitarmi" | VIDEO

neXt quotidiano|

eseosa fostine desalu mamma dedica 4x100 oro

Lo aveva rivelato lei stessa, Veronica Desalu, la madre di Eseosa Fostine Desalu, campione olimpico italiano nella 4×100: “Sono arrivata in Italia senza conoscere la lingua, tra mille difficoltà. Ho cresciuto mio figlio da sola, ma lui mi diceva di non preoccuparmi, perché un giorno sarebbe diventato qualcuno”. Adesso quel giorno è arrivato, e Desalu non si è dimenticato di chi gli ha permesso di salire sul gradino più alto di un’olimpiade.

La dedica a mamma Veronica

Visibilmente commosso, il velocista ha rivolto un pensiero a sua madre, che ieri sera non ha potuto partecipare a un collegamento in diretta con la Rai perché impegnata nel suo lavoro di badante per una persona anziana: “Adesso finalmente posso sdebitarmi con lei – ha detto l’atleta – dopo che per anni vedi un genitori fare enormi sacrifici per te. È una cosa impagabile”. Dopo aver scritto la storia, conquistando insieme ai compagni Marcell Jacobs, Filippo Tortu e Lorenzo Patta la medaglia d’oro nella 4×100, l’ultimo – dolcissimo – obiettivo di Desalu a Tokyo: “Voglio arrivare sul podio, cantare l’inno di mameli e fami inquadrare con gli occhi lucidi”.

Chi è Eseosa Fostine “Fausto” Desalu

E così è stato. Classe ’94, nel 2012 Eseosa Fostine – “Fausto”, come tutti, compreso sua madre, lo chiamano – a 18 anni diventa italiano a tutti gli effetti. Oltre ad andare più veloce di tutti, tra i suoi hobby il pallone e l’heavy metal, cui porta il suo contributo suonando la batteria. Da ieri ha reso ancora più orgogliosa la sua famiglia: se anche sua madre, che ha 50 anni e viva a Casalmaggiore, non è riuscita a collegarsi con la Rai, certamente avrà seguito quei pochi, fortunatamente pochissimi secondi in cui suo figlio ha corso più veloce dei suoi avversari ed è entrato nella storia dell’atletica italiana. “Ho visto la gara in tv con la signora – ha dichiarato al Corriere –. È venuta anche la figlia con una torta: una festa bellissima”.