Attualità

Defend Europe: la storia della nave anti-ONG bloccata a Suez

defend europe generazione identitaria - 1

La crociera nel Mediterraneo dei difensori dell’Europa dall’invasione organizzata e dal piano Kalergi partirà con qualche giorno di ritardo. Il motivo? La nave di Defend Europe, la mitica C-Star, è stata bloccata due giorni fa a Port Suez dalle autorità egiziane perché ad un controllo il comandante non è stato in grado di fornire la documentazione necessaria sul personale di bordo.

La nave non è in regola con i documenti di viaggio?

A dare la notizia è stato inizialmente il sito anti-razzista HopeNotHate  secondo il quale l’imbarcazione della “missione SAR patriottica” in difesa dei confini e dell’identità europei è stata costretta ad ancorare a Port Suez perché i documenti non erano in regola. A confermare il blocco temporaneo dell’imbarcazione è stato un impiegato dell’Autorità portuale di Port Suez. La notizia è stata successivamente rilanciata dall’Huffington Post che ritiene che sia questo il motivo per cui la nave di Generazione Identitaria non sia ancora entrata nel Mediterraneo.
defend europe generazione identitaria - 2
La settimana scorsa, quando Generazione Identitaria ha dato l’annuncio dell’avvio della missione “identitaria” il vascello si trovava nel Gibuti da dove è partita il 7 luglio. Le ultime rilevazioni danno l’imbarcazione ferma all’imboccatura meridionale del Canale di Suez. È in ogni caso possibile che la C-Star abbia risolto i suoi problemi burocratici e che sia ora di nuovi in rotta verso il porto di Catania. Secondo un altro sito di tracking marittimo però la nave oggi è ancora all’ancora fuori dal Canale di Suez.
defend europe generazione identitaria - 3
La cosa interessante è che il 19 luglio secondo Defend Europe l’equipaggio aveva già iniziato ad imbarcarsi sulla C-Star (in Egitto quindi) e la nave era “in transito” verso la Sicilia. Ma in realtà quel giorno la nave era ferma, come hanno successivamente confermato, smentendo sé stessi, quelli di Defend Europe ieri.

La spiegazione di Defend Europe

Ieri pomeriggio è arrivata a mezzo Facebook la spiegazione di Defend Europe che accusa la propaganda di sinistra di diffondere false informazioni. La nave non è mai stata messa sotto sequestro, spiegano, confermando che è stata fermata per un controllo ma che “non è stato trovato nulla”. Il che non smentisce l’affermazione secondo la quale il motivo del blocco era la mancanza di alcuni documenti e non la presenza di qualcosa di illegale. Nessuno aveva mai parlato di sequestro della nave.
defend europe generazione identitaria - 4
Gli identitari se la prendono poi con le ONG, che a quanto pare ce l’hanno tutte con loro. Cosa hanno da nascondere? Il che in effetti potrebbe essere la stessa domanda che in questi mesi gli equipaggi delle ONG avrebbero potuto fare a Defend Europe. Perché non vogliono che le navi delle ONG operino nelle aree SAR? Cosa hanno da nascondere? Fino ad ora né Generazione Identitaria né altri MoVimenti hanno fornito le prove di un legame tra scafisti e organizzazioni non governative. Sappiamo invece quali sono i rischi e i pericoli ai quali verrebbero esposti i migranti “salvati” dalla C-Star.

Leggi sull’argomento: Defend Europe e Generazione Identitaria: la nave anti-ONG pronta a bloccare i migranti