Fatti

De Luca dice che il governo si sta comportando come Totò | VIDEO

Il Presidente Campano definisce incomprensibili le ultime misure previste dal governo nel suo decreto legge. Poi fa una citazione cinematografica

De Luca

Critica il governo e le misure messe in campo e scritte nero su bianco nell’ultimo decreto legge. Lo fa a modo suo Vincenzo De Luca che anche in occasione dell’ultima diretta Facebook dell’anno (appuntamento ormai consueto di ogni venerdì) attacca l’esecutivo per non aver adottato il pugno di ferro (in termini di restrizioni) nei confronti dei no vax. E lo fa citando uno spezzone di un film di Totò.

De Luca paragona le misure anti-Covid del governo a un film di Totò

Una critica generalizzata, sia sulle ultime decisioni, sia per l’atteggiamento di un governo che – secondo De Luca – si è specchiato nei complimenti, senza saper anticipare quel che poi è successo in questi giorni.

“Oggi il Governo ha preso delle decisioni che continuano a essere in larga misura inutili, mezze misure che servono più a salvarsi l’anima che a contrastare il Covid. In sintesi, il messaggio politico che il Governo lancia ai cittadini è in buona sostanza quello che Totò faceva in un film famoso quando, dalla finestra di una ex casa chiusa, rivolgendosi ai condomini, diceva a voce alta: arrangiatevi. La sintesi del decreto del Governo è questa: arrangiatevi, siamo nelle mani del Signore”.

Parole, come quelle già pronunciate in passato, molto forti che vengono accompagnate da una spiegazione sul perché Vincenzo De Luca giudichi inadeguate (per usare un eufemismo) le misure decise dal governo:

“Ci siamo consentiti il lusso di perdere 2 mesi di tempo prezioso per correre appresso ai no vax, per impegnare migliaia di agenti delle forze dell’ordine, per controllare i cortei che si sono sviluppati per mesi nei fine settimana. Avremmo dovuto impegnare una settimana di tempo per parlare con quelli che non si erano vaccinati per motivi di preoccupazione e di paura, ma passata la settimana avremmo dovuto adottare misure drastiche nei confronti dei no vax. Non lo abbiamo fatto e non abbiamo preso misure preventive per evitare la diffusione del contagio. E così siamo arrivati ad oggi”.

Non proprio complimenti per chiudere questo 2021.

(foto e video: da Facebook)