Attualità

Gli avvoltoi social che incolpano il vaccino per il nuovo ricovero di David Sassoli

neXt quotidiano|

david sassoli

“Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, dal 26 dicembre è ricoverato in una struttura ospedaliera in Italia. Tale ricovero si è reso necessario per il sopraggiungere di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Per questo ogni attività ufficiale del presidente dell’Europarlamento è cancellata”. La dichiarazione del portavoce del Presidente del Parlamento europeo Roberto Cuillo ha scatenato le reazioni dei soliti complottisti, che già lo avevano preso di mira a settembre quando una polmonite da legionella lo costrinse al ricovero all‘Hôpital Civil di Strasburgo e a sospendere per oltre un mese le sue attività. Sassoli aveva avuto una ricaduta, dalla quale si era ripreso in tempo per partecipare alla sessione plenaria del Parlamento a Strasburgo dal 22 al 25 novembre 2021. Aveva anche presieduto l’Aula in occasione della sessione dal 13 al 16 dicembre dello scorso anno.

Leggi anche: David Sassoli: è morto il presidente del Parlamento Europeo

Gli avvoltoi social che incolpano il vaccino per il nuovo ricovero di David Sassoli

La motivazione del suo ricovero, “disfunzione del sistema immunitario”, ha dato il via alle fantasie becere dei no vax, che puntano il dito contro la “dose booster” o il semplice fatto che aver ricevuto il vaccino ad mRNA abbia compromesso il suo stato di salute.

sassoli

sassoli

Tanti anche quelli che gioiscono per il suo ricovero, reputandolo una sorta di “punizione divina” per la campagna vaccinale da lui seguita attivamente.

sassoli

sassoli

Sassoli ha 65 anni ed è a capo dell’assemblea dell’Unione Europea dal luglio 2019. È stato eletto al Parlamento Europeo per il Partito Democratico nella VII legislatura nel 2009, dopo una lunga carriera come giornalista. Dal 2014 al 2019 è stato vicepresidente del Parlamento Europeo. In mattinata aveva twittato il proprio cordoglio per la morte della giornalista Silvia Tortora. “Una vita spesa per il garantismo, per la memoria del padre Enzo, vittima di malagiustizia, per un Paese più maturo e più civile”, ha scritto.

Alla luce di questo nuovo ricovero resta da capire se Sassoli riuscirà a partecipare alla plenaria a Strasburgo della prossima settimana, quando è attesa la votazione per il nuovo presidente dell’Aula e quando il presidente francese, Emmanuel Macron, presenterà agli eurodeputati il programma della presidenza dell’Ue. L’ex conduttore del Tg1 aveva fatto sapere che non si sarebbe ricandidato, restando fedele ai patti stipulati al momento della sua elezione nei quali si stabilì che sarebbe restato in carica solo per mezza legislatura.