Fatti

Lo sfogo del figlio contro i no vax che hanno preso d’assalto il profilo Facebook della madre deceduta

La pagina Facebook di Daniela Filippi è stata presa d’assalto dagli anti-vaccinisti

Daniela Filippi

Non c’è alcuna correlazione. Lo dicono i medici e lo ribadisce anche il figlio rispondendo alla valanga di messaggi no vax pubblicati a commento di una foto pubblicata sul profilo Facebook della madre il 26 marzo. Ancora una triste pagina social, con gli anti-vaccinisti che decidono di portare avanti le proprie tesi infangando le memorie di una donna morta a causa di un malore. Un vero e proprio assalto sulla bacheca di Daniela Filippi che ha provocato la reazione del figlio che ha rimesso in riga tutti coloro i quali stanno mancando di rispetto nei confronti di sua madre pubblicando commenti di propaganda no vax.

Daniela Filippi, lo sfogo del figlio contro i no vax dopo il decesso della madre

La donna, 60enne insegnante, è deceduta lo scorso 26 marzo. Sul suo profilo Facebook aveva condiviso un post in cui annunciava la sua vaccinazione anti-Covid avvenuta lo scorso 10 marzo. Questo ha dato la stura ai no vax (già corroborati nelle loro tesi, sempre smentite, anche da alcuni titoli di giornale su casi “simili”, come quello di Ischia) che, dopo aver letto la notizia di questo decesso, hanno immediatamente avviato la loro propaganda social prendendo d’assalto il profilo social di Daniela Filippi. Una valanga di commenti a cui il figlio ha voluto rispondere in prima persona.

“Io sono il figlio, è straziante vedere delle argomentazioni politiche anziché sostegno. Mia madre è sempre stata a favore e a sostegno della ricerca scientifica, e credeva nel vaccino. Strumentalizzare la sua morte è un’azione vergognosa. Vergognatevi, andate a fare propaganda politica da un’altra parte. Mia mamma ha sostenuto sempre la ricerca scientifica, e credeva che il vaccino fosse la soluzione. Mostrate del rispetto per la famiglia e per lei, non strumentalizzate questo dolore. Non ha nulla a che vedere il vaccino, ma un malessere che nessuno oltre chi le stava a fianco è stato in grado di capire e aiutare”.

La maestra tifosissima del Trentino Volley

Il dolore non rispettato per portare avanti la propaganda no vax. Daniela Filippi insegnava in una scuola di Trento ed era tifosissima del Trentino Volley. Una passione riconosciuta anche dalla nota pubblicata dal club di pallavolo che ha voluto ricordare la sostenitrice.