Opinioni

D'Alema ha votato!1!undici

“Ho votato secondo le indicazioni del io partito, come ho sempre fatto nella vita”, ha detto l’ex premier Massimo D’Alema dopo aver votato in una scuola nel quartieri Mazzini di Roma. Ora basta scoprire qual è e siamo a posto.  D’Alema è arrivato al seggio in via Col di Lana, a pochi metri da viale Mazzini, alle 15.30, accolto da un nutrito gruppo di cronisti e video-operatori. ‎ “Vorrei si rispettassero le leggi dello Stato. La segretezza del voto è un principio costituzionale, lo faccio presente”, ha detto al presidente del seggio, riferendosi all’ “assedio” mediatico. Uscito dalla cabina (con due schede) ha risposto alle domande dei cronisti: “Se ho votato con convinzione? Ho votato – è stata la risposta di D’Alema – come sempre nella mia vita. Fin da quando ero piccolo, ho votato secondo le indicazioni del mio partito. Come ho sempre fatto nel corso di tutta la mia vita”. D’Alema si è poi soffermato a parlare all’angolo della strada con alcune persone, dopo aver congedato i giornalisti.
renzi pensionati umarells d'alema
Il Lìder Maximo ha voluto togliersi qualche sassolino dalle scarpe, riferendosi alle polemiche sul suo presunto invito a far votare la Raggi: “Le voci? È una montatura costruita un po’ dal giornale che è una sorta di house organ del PD e da qualcuno all’interno del mio partito. Purtroppo siamo arrivati a questo livello”.  Subito dopo il voto, riferendosi in generale al sistema dei media, D’Alema aveva detto: “L’altra volta hanno persino messo in giro la voce che non avevo votato. È che il livello di menzogna a cui è giunto il sistema dell’informazione fa abbastanza paura, a volte”