La macchina del funky

«Da un mio personale sondaggio il 45% della destra vota Grillo»

clemente mastella

Il nuovo che è avanzato. Clemente Mastella su Libero di oggi conferma le intenzioni di candidarsi a sindaco di Benevento con l’appoggio di Silvio Berlusconi («Non sono io che mi candido con lui, è lui che si candida con me») e già che c’è, da vecchio marpione della politica italiana, ci fa sapere che si candida per il bene del centrodestra e per salvarlo dai finiani che si stanno riorganizzando (?) e dai grillini che gli stanno prendendo tutti i voti:

Se lei si candida la accreditano bene, il 30%, pare.
«Il 32%. Praticamente, un beneventano su due mi ferma e mi dice: forza Mastella. E, se ci pensa è un miracolo. Con tutto quello che ho passato, oggi soltanto l’idea che io mi presenti porta un pacchetto di voti superiore a quando ero al potere. E ho tutti contro badi. Ma io me ne fotto e tiro innanzi, tanto comunque vada io ho già vinto. Però scriva che non è sicuro, ancora».
Va bene. Però dicono che, nonostante il 32%, il M5S le sta avanti.
«Eh, quelli,i grillini, qui sono molto forti. Come tutti i movimenti monopartitici e granitici, se passano il primo turno, corrono il serio rischio di vincere. Le dirò di più: da un mio personale sondaggio il 45% della destra vota Grillo».
Se lei si candida, avrebbe contro Nunzia De Girolamo,ben piazzata sul territorio.
«Non è vero, è una notizia sbagliata. Anzi ci siamo pure visti con Nunzia».
Dicono che lei tenderebbe a fregarle voti. E potere locale.
«Al limite, sono io che le dò lo slancio ed è lei che recupera un po’. Si sa che io ho il polso del dato locale. Eppoi il mio primo figlio, Pellegrino, è suo coetaneo, lei veniva a casa mia, poi ci siamo riappacificati».
Allora è vero: avevate litigato…
«Hii, mo’ è lunga la storia…».