Fact checking

Curare l'autismo con l'omeopatia?

L’omeopatia è una delle più perniciose truffe in ambito medico. C’è chi sostiene che si possa curare l’Ebola con i rimedi omeopatici. C’è chi dice che può farti guarire dal cancro. Poteva mancare quello che dice che con l’omeopatia è possibile guarire dall’autismo? Ovviamente no. In fondo l’omeopatia funziona in base ai principi del pensiero magico e non bisogna porre limiti alla fantasia e ai deliri di onnipotenza degli omeopati. Ed ecco qui che grazie al sempre splendido blog La Stella torna fuori la storia di Tinus Smits, un dottore olandese, s’è inventato la terapia omeopatica M-I-R-A-C-O-L-O-S-A che ha ottenuto anche l’approvazione dell’ex-dottoressa Gabriella Mereu (e scusate se è poco).

Chissà perché
Chissà perché

AUTISMO OMEOPATICO
Il dottor Tinus Smits, che è morto nel 2011, sosteneva che si poteva curare l’autismo omeopaticamente, inoculando nel paziente una versione diluita (molto, molto, molto, molto, molto, molto per qualche milione di volte) del vaccino. Perché è cosa nota che siano proprio i vaccini a causare l’autismo e quindi, secondo i principi base dell’omeopatia, è sufficiente somministrare dell’acqua fresca etichettata come vaccino per annullare gli effetti del vaccino e fare miracolosamente scomparire anche l’autismo. Peccato che questa teoria sia fondata sul famoso falso scientifico di Andrew Wakefield l’uomo che sosteneva appunto che la causa principale dell’autismo fossero le vaccinazioni effettuate in età pediatrica. La teoria di Wakefield, della quale è stata dimostrata l’inconsistenza scientifica, è il principale motivo per cui molti genitori scelgono di non vaccinare i figli. Il dottor Tinus Smits inventò la CEASE Therapy, acronimo che più o meno sta per Completa Eliminazione delle Espressioni dello Spettro Autistico. Secondo quanto si può leggere sul sito della CEASE grazie a questa terapia sono guarite più di 300 persone. Numero che è rimasto invariato dal 2011, anno della morte di Smits, ad oggi. Uno si aspetterebbe che in questi ultimi quattro anni grazie alla cura a base di acqua miracolosa il numero dei pazienti guariti dovrebbe essere aumentato in modo esponenziale. E invece no, sono sempre i soliti 300 dei quali Smits non ha fornito cartelle cliniche o altre prove scientifiche. Come farà la “terapia” a far guarire dall’autismo senza eliminare la copertura vaccinale? A rigor di “logica” dovrebbe fare indiscriminatamente sia l’una che l’altra, ma questo Smits non lo dice. Perché per lui i vaccini non servono proprio a nulla, e non solo sono la causa dell’autismo ma anche dell’ADHD e dell’epilessia.
mereu autismo vaccini cura omeopatia
LA CHEMIOTERAPIA OMEOPATICA
E poi c’è Gabriella Mereu, che ovviamente senza alcuno studio o ricerca scientifica ha deciso che il metodo omeopatico è efficace anche per quanto riguarda le terapie cortisoniche e addirittura quelle chemioterapiche. Insomma la brava dottoressa si accinge ad andare lì dove nessun medico (nemmeno il Dr. Gava) è mai andato prima. Se solo riuscisse a mettere le mani su un cocktail chemioterapico (uno qualsiasi per lei non c’è differenza) potrebbe diluirlo milioni di volte e curare il cancro in un battito di ciglia. Vogliamo dare un suggerimento a Gabriella Mereu: è sufficiente procurarsi un etichetta con scritto “chemioterapia” oppure “vaccino” e appiccicarla su una boccetta piena d’acqua. Et voilà il rimedio omeopatico contro l’autismo e il cancro è servito. Ecco un video che mostra la preparazione dei farmaci omeopatici.