Economia

Così gli hard discount battono la crisi

hard discount 1

Nonostante la crisi e il calo dei consumi la grande distribuzione si difende grazie agli hard discount: questo sostiene un rapporto dell’Ufficio Studi di Mediobanca riassunto oggi da La Stampa in un articolo di Luigi Grassia:

In Italia nei cinque anni di crisi economica generale fra il 2010 e il 2014 i consumi sono crollati ma la grande distribuzione commerciale (supermercati e ipermercati) si è difesa abbastanza bene, grazie all’offerta di prodotti a basso prezzo, accrescendo il fatturato di un piccolo ma prezioso 1,5%. Ma questo vale per il complesso del periodo. Se si guarda invece all’ultimo di questi anni, il 2014, il giro d’affari della grande distribuzione anziché aumentare è diminuito dell’1%. E nell’arco dell’intero quinquennio hanno fatto affari d’oro i cosiddetti «hard discount», cioè i supermarket che espongono sugli scaffali prodotti iper-economici (il più delle volte senza neanche un marchio). Una di queste catene, Eurospin, ha accresciuto il fatturato addirittura del 48,7% nel quinquennio. In particolare Eurospin è passata da 2,77 a 4,12 miliardi di fatturato, con una crescita media annua superiore al 10% nei primi 4 anni e un progresso del 6,3% nel 2014. Nello stesso periodo alcuni giganti della distribuzione hanno ingranato la retromarcia, ad esempio Carrefour (-19,1% a 4,68 miliardi); peraltro la catena francese rivendica un’inversione di rotta nel 2015 quando il suo giro d’affari è aumentato del 5,2%. Male nel quinquennio anche l’altro colosso francese Auchan (-13,7% a 4,55 miliardi di fatturato).

hard discount
Il fatturato dei supermercati negli anni della crisi (La Stampa, 9 marzo 2016)