Attualità

Il bollettino sul Coronavirus in Lombardia oggi 15 ottobre

Dopo i numeri record di ieri con 1844 casi e 17 decessi la situazione sui contagi di Coronavirus in Lombardia con i numeri della regione: 2.067 casi  e 26 decessi

coronavirus oggi lombardia bollettino 15 ottobre

Dopo i numeri record di ieri con 1844 casi e 17 decessi la situazione sui contagi di Coronavirus in Lombardia con i numeri della regione: 2.067 casi  e 26 decessi

Il bollettino sul Coronavirus in Lombardia oggi 15 ottobre

I pazienti in terapia intensiva sono 72, in aumento di 8. I ricoverati sono 726, 81 in più rispetto a ieri. Sono stati effettuati 32.507 tamponi. Per quanto riguarda la ripartizione dei contagi nelle province: Milano: 1.053, di cui 515 a Milano città; Bergamo: 71; Brescia: 106; Como: 63; Cremona: 34; Lecco: 51; Lodi: 81; Mantova: 30; Monza e Brianza: 196; Pavia: 79; Sondrio: 22; Varese: 170.

coronavirus oggi lombardia bollettino 15 ottobre

 

”Stiamo monitorando la situazione e nelle prossime ore diremo se è necessario prendere qualche misura o se invece basterà essere rigorosamente rispettosi di quanto è già stato disposto”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sulle misure per contrastare la diffusione del coronavirus in Lombardia a ‘Buongiorno’ su Sky Tg24. In Lombardia ”nelle ultime giornate si sono fatti molti più tamponi, la percentuale tra i tamponi e gli infettati è più o meno sempre la stessa dei giorni precedenti, ma è sicuramente comunque in crescita. L’invito che la settimana scorsa avevo rivolto a cercare di tenere dei comportamenti compatibili con le linee che sono state date è sempre più valido, per cercare di non contribuire alla diffusione del virus”, ha spiegato. Al momento, ha detto, in Lombardia non si sta pensando a nuovi lockdown. “Stiamo semplicemente facendo delle valutazioni per capire quali sono i numeri, qual è l’evoluzione del virus, se ci sono delle curve che si impennano o che riusciamo a controllare, ma noi per il momento siamo sulla linea già tracciata la settimana scorsa, cioè quella di evitare gli assembramenti, di indossare sempre la mascherina anche all’aperto e di lavare spesso le mani. Quelle regole minime che possano essere sufficienti”. In ogni caso, ha aggiunto, “faremo di tutto per evitare un lockdown regionale”

Leggi anche: Il bollettino sul Coronavirus oggi in Italia: i dati per il 15 ottobre della Protezione Civile