Sport

I cori razzisti contro Balotelli durante Verona-Brescia

balotelli scalcia pallone cori razzisti

La partita Verona-Brescia è stata interrotta per tre minuti dopo che Mario Balotelli ha scagliato il pallone a terra e ha minacciato di andarsene dal campo, a causa degli ululati indirizzatigli da un settore dello stadio Bentegodi. L’attaccante, che insisteva per lasciare il campo, è stato abbracciato da compagni e avversari. L’arbitro Mariani, che ha parlato con Balotelli, ha chiesto che lo speaker facesse l’annuncio di possibile sospensione del match. Il match è stato sospeso per tre minuti.

I cori razzisti contro Balotelli durante Verona-Brescia

Ieri anche Roma-Napoli è stata interrotta per i cori di discriminazione territoriale contro i napoletani. In tutto l’interruzione del gioco in Verona-Brescia è stata di circa quattro minuti. Balotelli era stato offeso da una parte della tifoseria scaligera, divisa da una forte rivalità con quella bresciana e con frange estreme non nuove a episodi di razzismo e discriminazione territoriale.

balotelli scalcia pallone cori razzisti 1

La reazione di Balotelli agli insulti e a gli ululati è stata decisa: durante un’azione di gioco ha preso il pallone in mano e lo ha calciato con forza verso il settore da cui erano arrivati gli insulti e ha minacciato di lasciare il campo, come fece Zoro in un Messina-Inter del 2005. E anche questa volta, come allora con Adriano a calmare l’avversario, sono stati i compagni del Brescia ma anche i giocatori del Verona a far desistere Balotelli dal proposito di andarsene. Poi c’è stato l’annuncio dello speaker del Bentegodi, e successivamente la partita è ripresa con la squadra di casa in vantaggio per 1-0. In questo video si vede Balotelli calciare il pallone sulle tribune dopo i buuu razzisti:

Intanto il tecnico del Verona Ivan Juric smentisce i cori: “Oggi non c’era nessun ululato razzista, grandi fischi, sfottò, nei confronti di un grande giocatore e nient’altro. Altre volte mi sono sentito dire ‘Zingaro di merda’, ma oggi niente. Chiedete a Balotelli quello che ha sentito lui per reagire così. Non ho alcun problema a denunciare cori, se ci sono, anche se a farli sono i nostri tifosi – aggiunge – sono cose che non si possono accettare nel 2019. Ma oggi non c’è stato proprio niente”.

Leggi anche: I cori contro i napoletani durante Roma-Napoli