Economia

Come Cairo gestirà RCS

corriere rcs cairo

Il segnale è chiaro. RCS Mediagroup ha troppi costi. Per questo Urbano Cairo, se riuscirà l’offerta pubblica di scambio tra Cairo Communications e la società editoriale del Corriere della Sera, ha intenzione di tagliarli. Così l’imprenditore di Alessandria ha rimesso in piedi La7 e così ha intenzione di fare a via Solferino. Spiega Salvatore Gaziano sul Fatto:

Tornando a Cairo: su 100 di fatturato nell’area editoriale del bilancio, il suo gruppo riesce a generare un utile prima delle tasse (ebit) del 14%. In questi mesi più volte Cairo ha chiesto perché Rcs non possa essere gestita in modo altrettanto efficace. Come? Tagliando i costi, come a La7, per almeno 200 milioni: “In Europa l’editore con il miglior rapporto costi/ricavi è il gruppo inglese Trinity Mirror con 80, poi c’è la Cairo Editore con 85, poi la spagnola Prisa con 87. Rcs è a quota 98”.
SE LA SOCIETÀ non produce cassa non si possono abbattere i debiti (attualmente Rcs ne ha per 486 milioni, mentre Cairo Communication ha in cassa 106 milioni). I bilanci di Cairo Communication e Rcs e a confronto dimostrano che seppure quest’ultima è 5 volte più grande come fatturato e con testate importanti (Corsera, Gazzetta dello Sport,El Mundo)la gestione operativa è disastrosa. E per cercare di mettere una pezza qualche mese fa si è continuato sulla strada di svendere i gioielli di famiglia. Primala sede di ViaSolferino, poi la Rcs Libri. Affossata dai debiti e dagli ammortamenti per le acquisizioni passate,la Rizzoli con un miliardo di fatturato produce 16,4 di milioni di margine operativo lordo (ebitda), meno del gruppo Cairo: quest’ultimo , poi, ha chiuso il 2015 con utile netto di 11 milioni, mentre Rcs con una rosso da 176 milioni.

cairo corriere della sera
Tagliare i costi significa tagliare prodotti e giornalisti. Il CDR è avvisato.

Leggi sull’argomento: Come Cairo vuole comprare il Corriere della Sera