Attualità

La strage di gatti nella colonia felina del cimitero di Lecce

strage gatti colonia felina lecce

Una colonia felina che viveva vicino al cimitero di Lecce è stata sterminata probabilmente con il veleno. I gatti morti nei dintorni del cimitero sono stati notati dai passanti e tra questi anche l’ex assessore all’Ambiente e al Randagismo del Comune di Lecce Andrea Guido che ha postato sul suo profilo facebook le foto degli animali morti. L’episodio ha provocato sconcerto e indignazione tra cittadini e animalisti.

La strage di gatti nella colonia felina del cimitero di Lecce

“Chiunque sia stato spero che le forze dell’ordine lo trovino e lo mettano di fronte alle sue responsabilità – ha scritto Guido – e se davvero si dovesse individuare tale “bestia umana ” spero che gli venga data una pena esemplare . Avvelenare un animale è un reato ai sensi del codice penale. Ebbene ricordare inoltre che la legge proibisce e punisce anche la distribuzione di sostanze velenose e prevede la reclusione da sei mesi a tre anni “.

strage gatti colonia felina lecce 1

Sul profilo dell’ex assessore qualcuno ha anche puntato il dito: “Purtroppo caro Andrea i sospetti ci sono e sono fondati ma restano solo e soltanto sospetti senza prove concrete. I gatti davano fastidio alla feccia della gente che ha attività commerciali vicino anzi vicinissimo al cimitero”, dice un utente. Un’accusa tra l’altro subito rintuzzata: “Perché, che fastidio davano?”. “Tempo fa su un post c’era stato qualcuno che era contrario alla presenza dei gatti, lo avevamo mandato….ma forse era un segnale”, dice un altro utente. I vigili urbani nel frattempo hanno provveduto a recuperare le carcasse dei gatti e oggi provvederanno a portarle presso l’Asl veterinaria per le analisi.

Leggi sull’argomento: Cosa è successo tra Nainggolan e l’Inter