Attualità

Claudio Baima Poma: l’uomo che spara e uccide il figlio di 11 anni a Rivara

Un uomo italiano di 47 anni questa notte ha sparato al figlio di 11 anni a Rivara, in provincia di Torino. Il bambino è morto. L’uomo, un operaio, si è poi suicidato con la stessa arma. Ha lasciato un lungo messaggio su Facebook in cui parla di un viaggio senza ritorno con il figlio

claudio baima poma omicidio suididio rivara 1

Claudio Baima Poma, un uomo italiano di 47 anni ,questa notte ha sparato al figlio di 11 anni a Rivara, in provincia di Torino. Il bambino è morto. L’uomo, un operaio, si è poi suicidato con la stessa arma. Baima Pona ha scritto un lungo post su Facebook poche prima dell’omicidio suicidio in cui si rivolge alla compagna, da cui era separato. L’uomo scrive parlando di cosa farà a breve con il figlio : “Io e Andrea non potevamo stare distanti nemmeno un secondo, ogni occasione era buona per stare insieme, non potevo stare senza di lui e nemmeno lui senza di me. Noi partiamo per un lungo viaggio, dove nessuno ci potrà dividere, lontano da tutto lontano dalla sofferenza”

claudio baima poma omicidio suididio rivara

E conclude la frase: “D’ora in poi Iris potrai goderti la tua vita da solitaria, ció che hai sempre voluto fare”. Una vendetta verso la compagna? Un’amica dell’uomo, circa un’ora dopo la pubblicazione, ha notato il post nel quale l’uomo annunciava i suoi propositi e ha chiamato il 112. Purtroppo non è bastato: quando i carabinieri hanno raggiunto la casa di Rivara, il 47enne aveva già dato corso ai drammatici propo

Claudio Baima Poma: l’uomo che spara e uccide il figlio di 11 anni a Rivara

La pistola secondo i primi riscontri non era legalmente detenuta. L’operaio metalmeccanico era separato dalla moglie e soffriva di depressione. In un altro passaggio del post che ha pubblicato sui social si rivolge all’ex: “Quando abbiamo iniziato a convivere ero l’uomo più felice del mondo, poi é arrivato Andrea, il nostro sogno. Tutto bellissimo fino a quando ho iniziato ad avere problemi di schiena e un danno permanente a una gamba- scrive- Una settimana prima mi avevi chiesto di sposarti ma poi hai iniziato ad allontanarti. Ho rischiato di perdere l’uso delle gambe, da quel momento sono caduto in depressione. Sono stanco dentro, ho la mente distrutta. Sì sono accorti tutti che stavo male, tutti tranne te”. L’allarme è scattato poco prima delle due a via Beltramo. Sono in corso gli accertamenti sull’episodio da parte dei carabinieri della compagnia di Venaria Reale. Sembra che l’omicidio sia avvenuto in camera da letto.

rivara spara figlio 11 anni omicidio suicidio 1

Leggi anche: Il miracolo di San Gennaro e la presenza dei politici