Attualità

Centri di trasferenza: la mappa dell’emergenza rifiuti a Roma

emergenza rifiuti roma

A Roma c’è la necessità di trovare un numero adeguato di centri di trasferenza, dove accumulare i rifiuti in attesa di portarli fuori Roma. Anche perché la Regione, nell’ordinanza con la quale stabilisce che «tutti gli impianti di trattamento dei rifiuti del Lazio garantiscano la massima operatività per accogliere i rifiuti prodotti dalla città di Roma», dall’altra parte fissa anche una serie di obblighi da adempiere: in particolare, l’azienda municipalizzata dovrà anche assicurare la funzionalità di idonee infrastrutture logistiche, come stazioni di trasferenza e aree di trasbordo. Ma anche dotarsi di «ulteriori impianti di trattamento mobili», come i Tmb semoventi di ultima generazione.

Adesso quindi l’emergenza è trovare i centri di trasferenza, ovvero le aree dove i rifiuti non stazionano ma vengono semplicemente passati dai camion della raccolta a quelli incaricati di portarli agli impianti di trattamento. Un tipo di soluzione, questa, di minore impatto per le zone interessate, ma anche meno efficace per l’Ama, proprio perché lì non si può lasciare l’immondizia ferma in attesa dei mezzi per il trasporto fuori città.

mappa impianti emergenza rifiuti roma
La mappa degli impianti per l’emergenza rifiuti a Roma (Il Messaggero, 4 luglio 2019)

Quali sono? Li conta oggi Il Messaggero:

Il sito di Saxa Rubra dovrebbe aprire mercoledì prossimo, se arriverà per tempo l’ordinanza del Campidoglio. Va detto che anche qui ci sono già state molte proteste:siamo nel XV Municipio, vicino alla Flaminia, ma soprattutto alla sede della Rai i cui i giornalisti si stanno preparando alla mobilitazione. Ma ne arriveranno altri tre: uno a Tor Bella Monaca, un secondo a Trigoria. Tramontata invece l’idea dell’area di via Ave Ninchi, Talenti.

Per il terzo sito dedicato al trasbordo si sta invece lavorando a una convenzione con l’Anas, per individuare un luogo adatto sul grande raccordo anulare. E completare così, almeno nelle intenzioni di Campidoglio e Ama, la rete per lo smistamento dell’immondizia romana. Il percorso a ostacoli è ancora lungo, ma dal punto di vista organizzativo queste scelte sono una parte importante del piano per uscire dalla crisi.

Leggi anche: Natale con la monnezza