Politica

Elly Schlein si candida alla segreteria del PD: «Scriviamo insieme una nuova pagina, il nuovo PD»

neXt quotidiano|

schlein

Questa mattina si è tenuto l’evento organizzato dalla deputata Elly Schlein al Monk a Roma dove ha annunciato la sua candidatura alla segreteria del Partito Democratico. Schlein ha ringraziato i presenti e dato subito la parola a Giulia Pelucchi, presidente del municipio 8 di Milano. Il secondo intervento è stato quello di Elvira Tarsitano, assessore alla Bioeconomia di Mola di Bari. Ancora, è intervenuto Michele Franco, sindaco di Arquata del Tronto. Dopodiché ha parlato l’architetta Michela Vailati, che ha parlato di quanto sia stato difficile lavorare come donna in una comunità di uomini e dello smart working. «Non siamo qui per partita di resa di conti identitaria. Vogliamo una cosa molto più difficile, il nuovo Partito democratico» ha detto Schlein.

Gli interventi di Elly Schlein e l’annuncio della candidatura

In apertura dell’evento Schlein ha attaccato il governo Meloni, «che ha fatto una finanziaria non contro la povertà ma contro i poveri», difendendo di conseguenza il reddito di cittadinanza. Poi attacca il modello «neo-liberista che ha portato il pianeta sull’orlo del collasso e le persone a non arrivare alla fine del mese. E’ un modello che si nutre di diseguaglianze». La disuguaglianza è uno dei temi principali affrontati da Schlein anche durante il suo intervento conclusivo. Altri temi affrontati da Schlein sono il lavoro, con la necessità di approvare una legge sul salario minimo e sul lavoro digitale come quello dei rider, poi la sanità e alcune critiche verso le decisioni del nuovo governo, come la discussa legge sui rave party e l’assenza di una legge sul congedo parentale che sfavorisce le donne. Un altro tema affrontato da Schlein è quello dell’energia, con la necessità di investire sulle fonti rinnovabile e più ecologiche.

Schlein esprime solidarietà nei confronti dello scrittore Roberto Saviano, querelato da Giorgia Meloni, e invita Meloni a ritirare la querela. Nel suo discorso ricorda anche Giulio Regeni e Patrick Zaki ed esprime solidarietà nei confronti degli ischitani, colpiti da una grave frana che ha interessato soprattutto la zona di Casamicciola. «Basta condoni», dice Schlein, e spiega che non è giusto investire più nella risoluzione delle emergenze che nella prevenzione del dissesto idrogeologico.

Schlein ha lanciato un appello ai suoi sostenitori per intraprendere insieme un percorso nuovo perché «quello che abbiamo fatto finora non basta». Secondo Schlein al Partito Democratico «serve un rinnovamento della classe dirigente» e bisogna «cambiare modello di leadership». Schlein invita i presenti ad iscriversi al suo sito Web oppure al sito Web www.partedanoi.it, che è lo slogan scelto da Schlein. Infine, Schlein annuncia la sua candidatura alla segreteria del Partito Democratico e dice che si iscriverà questa settimana al Partito Democratico per «rispetto di questa comunità».