Politica

Canada, la vittoria monca di Trudeau

Trudeau ora dovrà convincere il Ndp o il Bloc a mantenere la sua promessa di espandere l’oleodotto Trans Mountain dopo averlo comprato con i soldi pubblici, nonostante il suo impegno a difesa del clima

justin trudeau canada

I liberali di Justin Trudeau vincono le elezioni in Canada ma non conquistano la maggioranza, stando alle proiezioni della tv pubblica canadese Cbc, secondo cui il premier uscente dovrà formare un governo di minoranza. Nonostante gli scandali che hanno minato la sua popolarità, compresa una foto che lo ritrae da giovane mascherato da nero con il turbante in testa ad una festa in costume, il rivale conservatore Andrew Scheer non sembra riuscito a fare incetta di consensi.

Canada, la vittoria monca di Trudeau

Trudeau non è riuscito a conquistare i 170 seggi alla Camera dei Comuni su 338: ha portato a casa 26 deputati in meno rispetto al 2015. Per governare, il 47enne ex golden boy della politica, dovrà formare una coalizione con i partiti di sinistra per portare avanti la sua agenda progressista. Nel suo ultimo appello elettorale, domenica scorsa, aveva avvertito come il rivale conservatore avrebbe azzerato tutte le tutele per l’ambiente. I conservatori di Andrew Scheer vincono invece di un soffio il voto popolare con il 34,1%.

La sorpresa delle urne è stato il Bloc Quebecois di Yves-Francois Blanchet, il partito separatista che si è presentato solo nel francofono Quebec, dove ha più che triplicato il numero dei seggi, da 10 a 32, diventando il terzo partito a livello federale. Non è escluso che possa giocare un ruolo nel futuro governo. Flop invece del Ndp, che ha quasi dimezzato la sua presenza (da 40 a 25 deputati): il suo carismatico leader col turbante, JagMeet Singh, è rimasto probabilmente vittima dell’invito al “voto utile” da parte del premier. I Verdi invece confermano i loro tre seggi, senza sfondare nonostante la grande attenzione dei canadesi per clima e ambiente.

trudeau canada

Uno dei primi nodi sarà convincere il Ndp o il Bloc a mantenere la sua promessa di espandere l’oleodotto Trans Mountain dopo averlo comprato con i soldi pubblici, nonostante il suo impegno a difesa del clima. Sorridente e commosso, Trudeau, accompagnato dalla moglie Sophie, ha ringraziato gli elettori e ha fatto appello all’unità del Paese ribadendo che continuerà il suo impegno sulla strada finora seguita, dalla lotta ai cambiamenti climatici al controllo delle armi, dall’inclusività all’immigrazione. “È sempre possibile fare meglio”, ha aggiunto.

Leggi anche: Il Decreto Terremoto del governo Conte (proprio quando si sta per votare in Umbria)