Economia

Le buste arancioni dell'INPS e i quattro casi tipici

liquidazione tfr busta paga

In arrivo questa settimana le prime 150 mila «buste arancioni» dell’Inps. L’Istituto le ha consegnate venerdì a Poste Italiane che dopo il ponte del 25 aprile ha iniziato ieri a lavorarle. Le missive dovrebbero arrivare tutte entro la fine della settimana o al massimo all’inizio della prossima. In seguito la lettera sarà spedita nel complesso agli altri assicurati Inps sprovvisti di pin (in totale 7 milioni) appartenenti al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (anche domestici), gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani e commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, ex Inpdai), gestione separata, ferrovieri, agricoli (dipendenti) ed entro fine anno dipendenti pubblici (che la riceveranno con la busta paga). La busta contiene la previsione della pensione: l’estratto conto contributivo, la simulazione standard (basata sui contributi già versati e la proiezione di quelli che mancano, ipotizzando una carriera futura continua e un tasso di crescita del Pil dell’ 1,5% annuo) e il rapporto fra pensione e ultimo stipendio. Il Corriere della Sera spiega in questa infografica quattro casi tipici dei risultati dei calcoli sulla pensione:

busta arancione inps 1
La busta arancione dell’INPS: i casi tipici (Corriere della Sera, 27 aprile 2016)

busta arancione inps 2